728 CONDIVISIONI
Covid 19
12 Aprile 2021
18:37

Vaccini Covid, De Luca se ne frega di Figliuolo: “Vogliamo usare le dosi di AstraZeneca rifiutate”

Vaccini Covid-19, De Luca vs governo, la storia infinta: il presidente della Regione Campania scrive al commissario Figliuolo che stamane aveva bocciato la sua idea di vaccinare non solo per età ma anche per categorie (operatori turistici, alberghi, ristoranti): “Per farlo utilizzeremo l’accumulo di  dosi di vaccino anti-Covid Astrazeneca non utilizzato per varie indisponibilità”
A cura di Ciro Pellegrino
728 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Oggi è la giornata dello scontro fra Regione Campania e Governo sul piano vaccinale anti-Covid. Il presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca ha annunciato di voler vaccinare la popolazione (tranne le categorie fragili e gli ultraottantenni) non solo basandosi sul criterio d'età ma anche per fasce economiche (cioè per settori produttivi), partendo dai residenti delle isole del Golfo, in particolare operatori turistici alberghieri e della ristorazione.

Apriti cielo: polemiche ovunque, dai governatori Stefano Bonaccini dell'Emilia-Romagna e Attilio Fontana della Lombardia, al ministro Maria Stella Gelmini fino al commissario straordinario Covid Francesco Figliuolo che ha  nettamente respinto l'ipotesi De Luca : «Si andrà avanti secondo il piano del governo» ha detto.

Sembrava finita qui soltanto per chi non conosce il governatore campano, solitamente incline al bisticcio politico e alla polemica a distanza: in serata con una lunga nota De Luca ha sostanzialmente fatto capire che andrà avanti. E come? Usando per quelle che definisce «le categorie economiche» «l'accumulo di  dosi di vaccino anti-Covid Astrazeneca non utilizzato per varie indisponibilità». In pratica si gioca tutto sulle dosi di Az non più usate perché rifiutate per paura, viste le note vicende o perché da qualche giorno il vaccino dell'azienda anglo-svedese in Italia è consigliato agli over 60. E sono queste, secondo De Luca, che dovranno finire ad esempio sull'Isola di Ischia, poi a Procida e Capri, per farne "isole Covid-free" entro l'estate 2021.

Scrive De Luca nella sua nota:

La campagna di vaccinazione segue le priorità indicate per gli ultra 80enni e le categorie fragili. La categoria degli ultra 80enni in piattaforma sarà completata al 100% entro questa settimana, e per i non deambulanti entro le due settimane successive. Le Asl impegneranno task force specifiche per le categorie fragili.

Il piano della Regione Campania è questo: anche sulle isole del Golfo procedere  per fasce di età, ma una volta completati gli ultra 80, gli ultra 70 e 60, andare avanti procedere verso tutte le categorie contribuendo alla diffusione capillare delle vaccinazioni.

Scrive De Luca:

Ci sono categorie non coperte dai criteri delle fasce di età: trasporti pubblici (dopo aver dato priorità all’apertura delle scuole!); personale delle Poste e degli enti locali che lavorano agli sportelli di uffici pubblici; personale e commesse di aziende commerciali aperte al pubblico; dipendenti del comparto turistico per cui i tempi sono decisivi: a tutte queste realtà quando si pensa di dare risposta?

E poi pone una serie di quesiti: «C'è – dice  – drammatica carenza di vaccini Pfizer e Moderna, che rappresenta un ostacolo al raggiungimento dell’obiettivo. Il dato di fondo che complica enormemente l’esecuzione del piano vaccinale è la carenza generale di vaccini. Che cosa impedisce di accelerare le procedure relative a Sputnik, che potrebbe essere il vaccino aggiuntivo da destinare alle categorie economiche? E ancora: quando sarà sanata la carenza di consegne relative alla Campania per oltre 200mila vaccini? Si dica con chiarezza in che percentuale rispetto alla popolazione sono stati distribuiti alle regioni. Si chiarisca la diversa ripartizione dei singoli tipi di vaccino. Si dica entro quanto tempo sarà finalmente ripristinato il criterio "un cittadino, un vaccino"».

728 CONDIVISIONI
28153 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni