198 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
20 Luglio 2020
11:44

Piazza Garibaldi, nuovi cantieri: ecco come sarà piazza Principe Umberto. Chiude via Poerio

Cambia il piano traffico di piazza Garibaldi per l’estate. Chiude al traffico via Alessandro Poerio, nel tratto di strada tra via Alfonso D’Aragona e piazza Garibaldi, per lavori nell’ambito del cantiere Unesco. Approvato il nuovo piano di ristrutturazione di piazza Principe Umberto: l’aiuola centrale sarà tagliata e diventerà un’isola pedonale al centro della piazza.
A cura di Pierluigi Frattasi
198 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

Cambia il piano traffico di piazza Garibaldi per l'estate. Chiude al traffico via Alessandro Poerio, nel tratto di strada tra via Alfonso D'Aragona e piazza Garibaldi, dove si trova lo stazionamento taxi. Si tratta di lavori indispensabili nell'ambito del cantiere dell'Unesco. Il Comune di Napoli ha approvato il piano traffico alternativo. Sarà installata la segnaletica informativa per gli automobilisti per gli autoveicoli diretti a Corso Garibaldi e via Cesare Rosaroll sulla rotatoria su piazza Garibaldi. Contemporaneamente, Palazzo San Giacomo ha approvato anche il nuovo piano di ristrutturazione di piazza Principe Umberto, che si trova poco distante da piazza Garibaldi, utilizzata dalle auto per dirigersi verso via Firenze e Corso Meridionale da un lato e via Cesare Rosaroll-Corso Garibaldi dall'altro. L'aiuola centrale sarà tagliata e diventerà un'isola pedonale al centro della piazza, mentre saranno aperte due corsie per le auto davanti ai palazzi tra vico Milano e Corso Garibaldi. In Municipio è stato anche approvata l'istituzione del tavolo tecnico con le Municipalità II e IV per la gestione di piazza Garibaldi riqualificata.

Piazza Principe Umberto cambia, ecco il piano

Piazza Principe Umberto cambierà look. Il Comune ha approvato la variante nell'ambito del progetto di riqualificazione dei lavori della Metropolitana di Napoli. Sarà rifatto il marciapiede lato est del tratto di corso Garibaldi, tra piazza Garibaldi e piazza Principe Umberto e sistemata tutta la piazza Principe Umberto. I lavori, divisi in due fasi, hanno già avuto il parere favorevole della Soprintendenza dei Beni Culturali a settembre 2019, ma con alcune prescrizioni. Il soprintendente Luigi La Rocca ha prescritto di mantenere il basolato vesuviano sul tratto piazza Garibaldi-piazza Principe Umberto, anche nell'area centrale della piazza con le aiuole sarà integrata con i basoli recuperati dalla strada. Quindi, gli scavi per i cassonetti dei rifiuti interrati e i pali saranno eseguiti con l'assistenza degli archeologi.

A maggio è stato presentato il progetto finale. L'aiuola centrale di piazza Principe Umberto sarà più piccola e si trasformerà in una sorta di isola pedonale, con le auto che potranno circolare attorno, anche davanti ai palazzi, tra Vico Milano e Corso Garibaldi, dove attualmente ci sono i marciapiedi.

Tavolo tra istituzioni, negozi e hotel per piazza Garibaldi

Per gestire piazza Garibaldi rinnovata in collaborazione tra operatori economici pubblici e privati, in maniera virtuosa e sostenibile, il Comune ha istituito a inizio luglio un Tavolo tecnico interdirezionale, con la partecipazione di uffici tecnici e delle Municipalità II e IV. L'accordo nasce dalla prima sperimentazione della collaborazione pubblico-privato per gli spazi della promenade commerciale, con la stipula della Convenzione sottoscritta tra l’Amministrazione comunale, Metropolitana di Napoli, Ferrovie dello Stato, Rete Ferroviaria Italiana e Grandi Stazioni, Sistemi Urbani nel 2010. Il nuovo tavolo ha una durata di 10 mesi.

198 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
513 contenuti su questa storia
Eav attacca i lavoratori:
Eav attacca i lavoratori: "Scioperano perché vogliono più soldi, ma in che mondo vivono?"
A Napoli ripartono i taxi, rientra la protesta dei tassisti: ma ci sarà sciopero il 5 luglio
A Napoli ripartono i taxi, rientra la protesta dei tassisti: ma ci sarà sciopero il 5 luglio
Donna sviene davanti all'Ospedale del Mare, salvata dall'autista del bus Anm:
Donna sviene davanti all'Ospedale del Mare, salvata dall'autista del bus Anm: "È un angelo"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni