Una donna incinta e colpita da una profonda emorragia cerebrale salvata dai medici, che poi hanno fatto nascere in tutta sicurezza anche la figlia, Gioia Maria, splendida neonata di 3 chili e 100 grammi. La splendida storia dall'ospedale Cardarelli di Napoli. Lei è Francesca, oggi giovane neomamma che poco prima di Natale scorso, al quinto mese di gravidanza, era arrivata in ospedale colpita da un'emorragia cerebrale con afasia e disturbi motori.

Subito ricoverata, le sue condizioni erano particolari: un intervento delicatissimo, per non compromettere la piccola che portava in grembo. Affidata all'Unità Operativa Complessa di Neuroradiologia, diretta dal dottor Mario Muto e dell’Unità Operativa Complessa di Neurologia e Stroke Unit, diretta dal dottor Valentino Manzo, la donna è stata salvata ed ha potuto portare a termine la gravidanza assieme all'ausilio dei medici dell'Unità Operativa Complessa di Ginecologia e Ostetricia, diretta da dottor Claudio Santangelo, che hanno portato alla luce in tutta sicurezza la piccola Gioia Maria con un parto cesareo.

"Un intervento delicatissimo perché bisognava evitare ogni possibile rischio sia per la madre, sottoposta solo quattro mesi prima ad un difficile trattamento endovascolare per trattare una malformazione arterovenosa a livello cerebrale", ha spiegato il dottor Santangelo. Ma eseguito perfettamente, nel rispetto delle normative anti Covid, altro possibile fattore di rischio per lei e la bambina. Quest'oggi, Francesca è potuta anche tornare a casa assieme alla piccola Gioia Maria e riabbracciare così il compagno Raffaele e l'altro figlio Emanuele. "Voglio ringraziare tutto il personale del Cardarelli che si è preso cura di me salvandomi la vita prima, e regalandomi la gioia di diventare mamma oggi", ha detto Francesca, visibilmente emozionata.