11.043 CONDIVISIONI
Coronavirus
24 Luglio 2021
18:51

“No Green Pass, meglio morire liberi”, a Napoli e Salerno in migliaia in piazza a protestare

Migliaia di persone, tra cui molti No Vax, sono scese in piazza a protestare oggi pomeriggio a Napoli e Salerno contro l’introduzione del Green Pass obbligatorio da parte del Governo Draghi. A Napoli i manifestanti si sono dati appuntamento in piazza Dante, nel cuore del centro storico, bloccata la strada. Circolazione dei veicoli in tilt. Il corteo si è poi spostato verso piazza del Plebiscito. Tensioni con le forze dell’ordine.
A cura di Pierluigi Frattasi
11.043 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Migliaia di persone, tra le quali molti No Vax, sono scese in piazza a protestare oggi pomeriggio a Napoli e Salerno contro l'introduzione del Green Pass obbligatorio da parte del Governo Draghi. A Napoli i manifestanti si sono dati appuntamento in piazza Dante, nel cuore del centro storico alle 17,30. I No Green Pass sono scesi in strada con bandiere tricolore che recano sopra la scritta "libertà" e striscioni con le scritte "Libertà per tutti". In piazza anche adolescenti e ragazzini. Moltissime persone assembrate a Salerno per la manifestazione, tante senza mascherina. Lo slogan che gridano tutti è "No green pass" e "libertà di scelta". E cartelloni con le scritte "Meglio morire da liberi che vivere da schiavi". La manifestazione poi si è trasformata in corteo e sta marciando per le strade della città, in direzione di piazza Matteotti, piazza Municipio e piazza del Plebiscito. Qui è stato bloccato dalle forze dell'ordine in assetto antisommossa. Il corteo si è diviso tra i quartieri per aggirare il blocco.

A piazza Dante bloccata la strada. Circolazione dei veicoli in tilt. Sono presenti camionette delle forze dell'ordine, che stanno vigilando sul corteo. Il green pass, secondo l'ultimo Decreto Draghi pubblicato questa settimana, sarà obbligatorio dal 6 agosto 2021 per tutti i maggiori di 12 anni. Basta una sola dose di vaccino per averlo, con validità 9 mesi nel caso della seconda dose, se si è guariti dal Covid nei 6 mesi precedenti, se si è fatto un tampone negativo nelle 48 ore precedenti.

Solo con il Green Pass si può accedere ad alcuni servizi, come andare al ristorante o al bar al chiuso in zona bianca, entrare nei musei, partecipare ad eventi pubblici, andare in piscina al chiuso, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò. Per sagre, fiere, convegni e congressi, centri culturali, centri sociali e ricreativi il green pass è necessario se si tratta di luoghi chiusi. Occorre anche per partecipare ai concorsi pubblici.

11.043 CONDIVISIONI
27134 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni