2.237 CONDIVISIONI
Covid 19
2 Ottobre 2020
16:18

Natale 2020 a Napoli: la fiera dei Pastori a San Gregorio Armeno si farà, c’è il piano anti Covid

La fiera di Natale di San Gregorio Armeno, quest’anno, partirà il 1 novembre. Piano di viabilità straordinario anti-Covid con percorsi protetti, polizia locale e accessi contingentati. La presentazione dell’evento il 7 ottobre in piazzetta San Gennaro all’Olmo. I presepiai: “Se si fanno le Luci d’Artista a Salerno, si può fare anche la Fiera dei presepi a San Gregorio Armeno a Napoli”.
A cura di Pierluigi Frattasi
2.237 CONDIVISIONI
San Gregorio Armeno, immagine di repertorio
San Gregorio Armeno, immagine di repertorio
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

La fiera di Natale di San Gregorio Armeno, quest'anno, partirà il 1 novembre, salvo imprevisti. A causa del Covid19 ci sarà un piano di viabilità e sicurezza straordinario, al quale sta già lavorando il Comune di Napoli, che vedrà coinvolti anche i maestri pastorai della storica strada dei presepi: numeri contingentati per i visitatori che potranno entrare in strada, con presidi di protezione civile e polizia locale ad ambo i lati per evitare gli assembramenti. Si seguiranno dei percorsi obbligati a senso unico. Il dispositivo è ancora in fase di realizzazione e non sono escluse modifiche dell'ultimo minuto. La fiera, che quest'anno avrà come sponsor una importante azienda di Salerno, sarà presentata ufficialmente dalle botteghe di San Gregorio Armeno mercoledì 7 ottobre, alle ore 11, in piazzetta San Gennaro all'Olmo, alla fine di via San Gregorio Armeno.

I presepiai: "Una fiera di Natale contro la crisi"

I commercianti di San Gregorio Armeno quest'anno hanno sofferto molto la crisi del Coronavirus, soprattutto durante i mesi del lockdown. Per la nuova edizione della Fiera del Natale di Napoli 2020 ci sono ancora molte incognite. Molto dipenderà dall'andamento dei contagi della pandemia e dalle misure anti-Covid che saranno prese dalla Regione Campania. Il governatore Vincenzo De Luca, infatti, con l'ordinanza numero 75 ha prorogato la sospensione “delle attività di sagre e fiere e, in generale, ogni attività o evento il cui svolgimento o fruizione non si svolga in forma statica e con postazioni fisse”. Ma i bottegai di San Gregorio sono fiduciosi: “Ci rivolgiamo alle istituzioni – dicono – affinché le feste tradizionali della Campania siano preservate nel massimo rispetto delle norme anti-Covid19, dalle Luci d'Artista a Salerno, alla fiera di Natale a San Gregorio Armeno”. I negozianti di San Gregorio Armeno sono stati duramente colpiti dalla crisi economica legata al Coronavirus quest'anno soprattutto a causa del venir meno del turismo straniero, in particolare croceristico. In segno di protesta, lo scorso maggio, contro una timida ripresa post-lockdown i commercianti manifestarono anche con serrate e striscioni. A sostegno dei commercianti si schierarono tanti artisti da Al Bano, a Gigi D'Alessio a Sal Da Vinci.

2.237 CONDIVISIONI
27587 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni