Troppi problemi economici, al punto tale da volerla fare finita. Una donna di 39 anni di Napoli ha tentato il suicidio nelle scorse ore, assumendo una grossa quantità di farmaci: ma è stata salvata in extremis dalla polizia postale partenopea, che hanno ricevuto le segnalazioni di diversi utenti dei social network, dove la donna aveva annunciato l'intenzione di togliersi la vita. E proprio il rapido intervento della polizia postale ha evitato il peggio. Raggiunta nella propria abitazione, la donna è stata soccorsa ed ora è fuori pericolo.

Un tentato suicidio sventato dunque per miracolo. La donna, 39 anni, ha poi confermato di essere particolarmente esasperata a causa di problemi economici. Quando la polizia postale è arrivata a casa sua l'ha trovata sul letto, incosciente: aveva assunto una enorme quantità di farmaci ansiolitici, quelli più usati nei tentativi di suicidio tra le mura di casa assieme agli analgesici. Proprio il fatto che la donna avesse scritto in Rete che si sarebbe di lì a poco uccisa, ha fatto sì che in molti segnalassero il suo messaggio alle forze dell'ordine. Gli agenti della polizia postale di Napoli, coordinati dal vicequestore Maria Rosaria Romano, hanno così attivato il protocollo d'urgenza per risalire all'identità della donna e raggiungerne l'abitazione prima che fosse troppo tardi. Soccorsa dai sanitari del 118 giunti sul posto assieme alle forze dell'ordine, è stata quindi soccorsa ed è ora fuori pericolo, ma resterà sotto controllo medico per qualche giorno. La donna, esasperata perché in forti difficoltà economiche, è monitorata dal personale sanitario.