A Napoli ci sono 7 persone contagiate da Nuovo Coronavirus che hanno dovuto far ricorso a cure ospedaliere e sono oggi ricoverate all'ospedale Cotugno, il presidio infettivologico partenopeo in prima linea nella lotta al Covid-19. Di questi ricoverati, 4 sono in terapia subintensiva e 3 in reparto ordinario. Ieri, come raccontato da Fanpage.it, la città ha registrato 2 morti, un 85enne già affetto da numerose patologie pregresse e un 46enne di Giugliano entrato già in condizioni drammatiche in ospedale e che nel corso di 10 giorni è andato via via peggiorando ed è morto in sub intensiva, dove si sottoponeva alla terapia respiratoria col casco CPaP. Tuttavia nel bollettino regionale che si riferisce sempre alle 24 ore precedenti, l'unità di crisi Covid in seno alla Regione Campania quest'oggi segnerà soltanto 1 decesso, mentre l'altro presumibilmente sarà segnalato domani, sabato 1 agosto 2020.

In Provincia di Napoli la positività di un lavoratore al tampone ha spinto un'azienda a chiudere in anticipo per ferie. Si tratta della Nusco spa, che produce in Campania porte e infissi in legno e pvc con diverse sedi e showroom anche extraregionali, che chiude lo stabilimento di produzione nel Nolano fino al 24 agosto anche per sanificarlo. L'azienda, in una nota, sottolinea che è stato immediatamente attivato il protocollo per la salute e la sicurezza non appena è risultato contagiato un dipendente, positività collegata ad altri contagi avvenuti nell'area riconducibili a una persona proveniente dalla Serbia non sottoposta a quarantena e successivamente risultata positiva al Covid-19.