Approvato il bilancio di previsione 2020 del Comune di Napoli, l'ultimo della giunta del sindaco Luigi De Magistris, all'ultimo anno di mandato in previsione delle elezioni amministrative che si terranno l'anno prossimo. L'ex pm si è salvato così dal rischio del commissariamento per un solo voto. La manovra di bilancio, che per quest'anno vale sia come previsionale che come assestamento di bilancio  è stata approvata con appello nominale con 19 voti a favore e 18 contrari.

Drammatici i minuti che hanno preceduto il  via libera alla manovra, avvenuto in piena notte, poco prima delle 4. Motivo: un malore al consigliere comunale Nino Simeone, reduce da un delicato intervento chirurgico al cuore e ieri sera rimasto per molte ore nella gelida Sala dei Baroni, utilizzata in sostituzione del Consiglio di via Verdi che ha spazi più ristretti.

Simeone si è trovato costretto a dover abbandonare i lavori per essere sottoposto a controlli in ospedale. Due consiglieri di Forza Italia, Salvatore Guangi e Mimmo Palmieri, con la loro assenza dall'Aula hanno determinato il salvataggio di De Magistris, all'ultima prova del genere prima dell'addio a Palazzo San Giacomo. Vota sì al bilancio di De Magistris anche Anna Ulleto, ex Pd , finita sotto inchiesta per voto di scambio.

Presentati 407 ordini del giorno, 3 mozioni e 6 emendamenti di natura tecnica e un altro emendamento. Cinque emendamenti tecnici completi di tutti i pareri, per un solo emendamento si è dovuto attendere il parere dei revisori.

Con l'approvazione del bilancio passano anche le misure a sostegno dei cittadini per fronteggiare la pandemia del Coronavirus, tra cui gli sgravi per l'occupazione di suolo pubblico e per la tassa sui rifiuti. Tra le altre misure finanziate anche il prosieguo dell'acquisto dei treni della Linea 1 nuovi. Per il vicesindaco Enrico Panini: "I nuovi treni in circolazione entro marzo 2021, con corse ogni 4-5 minuti". Ok anche al piano per le assunzioni. Per quanto riguarda i concorsi interni, il Comune ha annunciato che potrebbe essere lo stesso Ente a svolgerli, senza rivolgersi al Formez.

Sul bilancio duro il commento di Graziella Pagano, responsabile cittadina di Italia Viva:

Stanotte è stata scritta la pagina di sciacallaggio politico più grave della storia di questa città. Ringrazio i consiglieri di Italia Viva per aver retto, fisicamente e politicamente, fino a quest’ora insieme agli altri colleghi della Opposizione (quella vera).Il Sindaco è salvo per 1 solo voto. Solidarietà al consigliere Nino Simeone, che com’è noto soffre di problemi al cuore, costretto a lasciare l’aula del Maschio Angioino.Ci sarebbe da vergognarsi per quello che è accaduto, ma com’è noto la vergogna non abita a San Giacomo da circa 10 anni. Godetevi questi altri 5 mesi….pure passano.Ps: complimenti  ai 2 consiglieri di Forza Italia Guangi e Palmieri.

Annullate le multe dell'area pedonale Duomo

Approvata la mozione firmata da tutti i gruppi consiliari per l'annullamento delle multe dell'area pedonale estiva di via Duomo, con il parere favorevole del vicesindaco Enrico Panini: "Una volta approvata dal consiglio comunale la mozione passerà all'avvocatura per verificare le tante piste di lavoro". Ok anche alla variante per la piscina di via Nicolardi e i lavori al Parco Viviani, approvata a maggioranza. Passa la terza mozione per avviare le procedure per l'assunzione dei lavoratori a tempo determinato Apu.

Trasporti, scontro sui fondi per l'Anm

Scontro soprattutto sui trasporti a causa del taglio di 20 milioni all'Anm a partire dal 2022 da parte del Comune. Il vicesindaco Panini ha spiegato che è in corso una transazione con la Regione Campania per avere più risorse e ha assicurato che se la trattativa non dovesse andare a buon fine "il Comune coprirà le risorse per Anm". Panini ha anche assicurato che l'azienda dei trasporti sta già lavorando per revocare alcuni tagli alle corse scattati questo mese. "Anche i 40 lavoratori interinali non rinnovati il 30 novembre saranno riassunti appena ci sarà un allentamento delle misure anti-Covid. Noi abbiamo fatto le riduzioni solo perché dopo le 8 di sera ci sono pochissimi passeggeri".