Due cerimonie distinte, per circa cento invitati totali, con musica ad alto volume, assembramenti, gran parte dei presenti senza mascherine. È quello che hanno trovato durante i controlli anti Covid i carabinieri nel ristorante Villa Meridiane, struttura per cerimonie di Pianura, nella periferia occidentale di Napoli; all'arrivo dei militari, il fuggi fuggi generale: gli invitati sono scappati all'esterno ma sono state identificate (e verranno sanzionate) decine di persone.

Nel ristorante, hanno appurato i carabinieri, erano in corso due cerimonie, un battesimo e un compleanno. Invece di utilizzare le aree esterne, come consentito dalle norme anti Covid, le due famiglie erano però sistemate all'interno. E le due feste si stavano svolgendo, insomma, come se non ci fosse nessuna pandemia in corso: musica e balli e nessun rispetto delle altre, basilari norme anti contagio, ovvero distanziamento sociale inesistente e la maggior parte dei presenti non indossava la mascherina. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Pianura, col supporto dei militari di Posillipo e del Radiomobile di Napoli. Conseguenze anche per il titolare della struttura, che è stata sospesa per 5 giorni.

Pochi giorni fa un'altra festa con numerosi ospiti era stata scoperta in un ristorante di Casalnuovo (Napoli); in quella circostanza la Polizia di Stato aveva multato 47 persone per inosservanza alle norme Covid e il locale era stato chiuso per cinque giorni. Tra i sanzionati anche il neomelodico Tony Colombo e la moglie Tina Rispoli, sorpresi durante al controllo mentre si stavano allontanando dal locale dopo aver cenato.