Un 17enne ha accoltellato la propria ex fidanzata ai Quartieri Spagnoli. La ragazza, sua coetanea, se la caverà con dieci giorni di prognosi, ma solo per caso la ferita non le è stata mortale. La vicenda è accaduta alle 12.30 di oggi, martedì 12 gennaio, quando il 17enne ha atteso la sua ex fidanzata nei pressi di Piazza Plebiscito, dove la giovane stava passando per tornare a casa, nei Quartieri Spagnoli.

Dopo esserle andato incontro, l'ha fermata: ma lei, 17enne come il giovane, ha provato ad allontanarsi. Lui a quel punto ha finto di abbracciarla per poi tirare fuori un coltello con il quale l'ha colpita al collo per poi fuggire. La 17enne, seppur ferita al collo, è riuscita a chiedere aiuto ad una pattuglia dei carabinieri poco distanti, che l'hanno soccorsa immediatamente, diramando anche l'allarma ai colleghi del 112 per trovare il responsabile. Il giovane è stato trovato a casa, dove sono scattate le manette. Recuperata anche l'arma utilizzata per ferire la ragazza, così come gli indumenti che il 17enne aveva addosso al momento dell'agguato teso alla sua ex fidanzata e di cui aveva provato a liberarsi. La ragazza, dopo i primi soccorsi, è stata invece portata all'ospedale Pellegrini di Napoli, dove se la caverà con 10 giorni di prognosi e di riposo assoluto. La ferita al collo avrebbe potuto avere conseguenze anche mortali se non fosse stata soccorsa in tempo. Alla base della vicenda, ci sarebbe la fine della loro storia, che il ragazzo non accettava al punto da arrivare ad attendere in strada la sua ex fidanzata mentre rincasava ed aggredirla con una coltellata all'altezza del collo.