1.037 CONDIVISIONI
13 Agosto 2022
12:21

Maltempo, un fulmine “taglia” in due Castel dell’Ovo: lo scatto di un fotografo napoletano

Un fulmine che recide in due Castel dell’Ovo mentre inizia a formarsi un arcobaleno: lo scatto del fotografo Giancarlo De Luca inviato a Fanpage.it.
A cura di Giuseppe Cozzolino
1.037 CONDIVISIONI
Lo scatto del fotografo Giancarlo De Luca inviato a Fanpage.it
Lo scatto del fotografo Giancarlo De Luca inviato a Fanpage.it

Un fulmine che "taglia" a metà Castel dell'Ovo, mentre dall'altra parte inizia a sorgere l'arcobaleno: la quiete che inizia a prevalere già durante e non dopo la tempesta. Lo scatto è del fotografo napoletano Giancarlo De Luca, che l'ha inviata a Fanpage.it, spiegando anche come sia riuscito a realizzata: immortalare un fulmine nell'istante in cui cade, infatti, non è semplice.

"Ho sempre sognato fare una foto del genere", spiega il fotografo napoletano, "è impossibile di giorno catturare un fulmine a meno che non si utilizzino filtri particolari, ma ho avuto un gran colpo di fortuna. Ero lì a fotografare l'arcobaleno dopo il temporale di ieri, e stavo scattando in sequenza per seguire il volo di un gabbiano. All'improvviso, un fulmine straordinario ha reciso in due Castel dell'Ovo! Emozione e adrenalina", ha commentato Giancarlo De Luca.

L'immagine colpisce proprio perché da una parte è possibile osservare l'arcobaleno in fase di "formazione" e il fulmine stesso che cade verso il Golfo di Napoli tagliando in due Castel dell'Ovo. Una foto insomma più unica che rara per la combinazione di elementi presenti. Il golfo partenopeo già in passato è stato immortalato da diversi fotografi durante tempeste di fulmini vere e proprie, che scaricano la loro furia in mare. Ieri su Napoli si è verificato proprio un evento del genere: da una parte la pioggia, dall'altra le scariche in pieno mare. E uno di questi istanti immortalato da Giancarlo De Luca ben rappresenta proprio la furia degli elementi atmosferici in lontananza, nonostante si intraveda già l'arcobaleno in formazione dall'altra parte, simbolo della quiete dopo la tempesta.

1.037 CONDIVISIONI
Il Lungomare a Napoli invaso da schiuma bianca: enorme scia a Castel dell'Ovo
Il Lungomare a Napoli invaso da schiuma bianca: enorme scia a Castel dell'Ovo
Nuovi crolli a Castel dell'Ovo, finiti i lavori: ha riaperto
Nuovi crolli a Castel dell'Ovo, finiti i lavori: ha riaperto
Cadono ancora calcinacci, chiuso di nuovo Castel dell'Ovo a Napoli: non si sa quando riaprirà
Cadono ancora calcinacci, chiuso di nuovo Castel dell'Ovo a Napoli: non si sa quando riaprirà
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni