L'allerta meteo su Napoli si è puntualmente confermato: poco dopo le ore 15 il cielo si è rannuvolato e un temporale si è abbattuto sul capoluogo partenopeo. Tanta pioggia caduta in pochi minuti, caditoie allagate in molte zone della città e una forte attività elettrica ovvero molti fulmini succeduti da tuoni inquietanti. Il maltempo su Napoli, come dicevamo, era ampiamente annunciato: ieri la Protezione civile nel suo periodico bollettino aveva indicato il brusco cambiamento di clima e la possibilità di forte e intense precipitazioni, oggi il Comune di Napoli ha tenuto chiusi i parchi cittadini. In molte zone di Napoli, da Santa Lucia al Vomero al Rione Alto i tuoni hanno fatto scattare gli allarmi degli esercizi commerciali chiusi per ferie.

Le previsioni meteo di breve periodo riferivano di centro di bassa pressione che continua a imperversare al Centro-Sud è alle prese con piogge, temporali e grandinate. Nel fine settimana, tuttavia, la situazione è destinata a cambiare. Il sito Ilmeteo.it comunica che tra sabato e domenica l'anticiclone è previsto in rinforzo su tutto il Paese: sabato la presenza di una bassa pressione in transito sulla penisola balcanica farà sentire i suoi effetti sulle regioni del Sud. Sono attesi rovesci, anche a carattere temporalesco e il tutto sarà accompagnato da una ventilazione piuttosto vivace dai quadranti settentrionali con mare localmente molto mosso in particolare lo Ionio, basso tirreno e Adriatico. Anche molte zone sono state flagellate dal maltempo: in Cilento una tromba marina spettacolare, ripresa da molti bagnanti che hanno prodotto filmati amatoriali pubblicati su Facebook e Instagram.