immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Una docente di una scuola primaria di Casal di Principe, in provincia di Caserta, è risultata positiva al coronavirus. Dopo la comunicazione da parte della direzione della scuola il sindaco, Renato Natale, ha subito disposto la sospensione delle attività didattiche in presenza per consentire la sanificazione. La docente, che lavora nel plesso Dante della cittadina casertana, mancava dalla struttura dal 14 gennaio; sono stati tracciati i suoi contatti, in modo da individuare le persone che potrebbero essere state contagiate. La scuola riaprirà normalmente domani, mercoledì 20 gennaio.

È il secondo caso in una scuola della provincia di Caserta: nei giorni scorsi era risultata positiva al virus Sars-Cov-2 una bambina che frequenta la prima elementare in una scuola primaria di Sant'Angelo d'Alife, nell'Alto Casertano. Il sindaco, Michele Caporaso, ha disposto la chiusura del plesso della scuola elementare per le operazioni di sanificazione e i compagni di classe sono tutti stati sottoposti alla quarantena obbligatoria fino al prossimo 25 gennaio; nessuno di loro presenterebbe sintomi riconducibili a Covid-19.

In queste ore un altro caso di contagio si è verificato nell'istituto comprensivo Don Milani di Torre del Greco, in provincia di Napoli, dove un bambino di tre anni è risultato positivo al test rapido. In quarantena obbligatoria, in attesa degli esami, sono finiti tutti i compagni di classe e le maestre. A comunicarlo è stato il sindaco, Giovanni Palomba, che ha chiesto alle famiglie dei 13 bambini di porsi in isolamento fino al 2 febbraio in attesa di essere contattate dall'Asl per sapere se dovranno sottoporsi al tampone.