214 CONDIVISIONI
3 Giugno 2021
21:23

Lucia Mallardi, la calciatrice “di strada” che incanta i napoletani nelle vie del centro

Lucia Mallardi a Fanpage.it: “Sono molto legata a Napoli, spero di portare il mio spettacolo “La CalciAttrice” sui palcoscenici di questa meravigliosa città”. Negli ultimi giorni, in tanti l’hanno incrociata tra via Toledo e piazza del Gesù, dove si esibisce come giocoliera con i suoi palleggi. “Una volta mi presero in giro: mi chiamavano MaraDonna..”
A cura di Giuseppe Cozzolino
214 CONDIVISIONI

Negli ultimi giorni, passeggiando per le vie del centro di Napoli in molti si sono imbattuti in una giovane "palleggiatrice", che con le sue doti da giocoliera ha incantato napoletani e turisti di passaggio. Si tratta di Lucia Mallardi, classe 1989, ex calciatrice, che ha da diversi anni intrapreso la carriera di artista di strada. Dopo aver vissuto diversi anni a Berlino, da qualche giorno si trova nel capoluogo partenopeo, al quale si è detta molto legate nonostante le sue origini pugliesi.

"Anche se poi sono cresciuta in Abruzzo", ha spiegato a Fanpage.it, "ma sono sempre stata legatissima a Napoli. Ho conosciuto fin da piccola tantissime persone che venivano da questa stupenda città, e me la sono sempre portata nel cuore". Lucia Mallardi, un passato nelle fila dal Giulianova, dell'Ortona e della Lazio Femminile, prima di tentare la fortuna in Germania: Hertha Berlino, Internationale, Viktoria, poi beach soccer ed infine Blau Weiß Höhen Nouendorf, prima di un brutto infortunio che l'ha fermata. Poi, la passione per il teatro: le sue doti da giocoliera la portano a improvvisare spettacoli in strada, fino a rappresentare in alcuni teatri italiani, come il Teatro Piccolo di Milano, uno one-woman-show dal titolo "La CalciAttrice". Spettacolo che spera di portare anche sui palcoscenici di Napoli.

"A casa mia vige un detto", ha detto ancora Lucia Mallardi a Fanpage.it "mio padre in barese dice sempre che il napoletano è il più signore di tutti quanti, proprio per il cuore. Napoli è per me l'emblema del calore umano, sono molto riconoscente a questa città e alle persone che ci vivono". In questi giorni, Lucia continua le sue performance tra via Toledo, piazza del Gesù, e le altre strade limitrofe del Centro Storico di Napoli. E i napoletani, e i turisti, si fermano estasiati a guardare i suoi palleggi e le sue maestrie con un pallone. "Prima mi prendevano in giro: mi chiamavano MaraDonna", ha aggiunto ancora Lucia Mallardi contattata da Fanpage.it, "ora porto in scena lo spettacolo del calcio e del teatro, sperando di poterlo fare al più presto su un palcoscenico napoletano".

214 CONDIVISIONI
Ferito con 3 coltellate durante una lite in strada a Castellammare di Stabia
Ferito con 3 coltellate durante una lite in strada a Castellammare di Stabia
Con la moto contro un camion, Carmine Celentano muore a 39 anni
Con la moto contro un camion, Carmine Celentano muore a 39 anni
Il centro di Caserta senz'acqua oggi fino alle 20,30: si è rotta una conduttura
Il centro di Caserta senz'acqua oggi fino alle 20,30: si è rotta una conduttura
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni