Ha litigato con il padre della sua fidanzata, che non accettava la gravidanza di sua figlia, e lo ha accoltellato: un ragazzo di 20 anni è stato arrestato a Salerno. Nella serata di ieri, gli agenti della Sezione Volanti della Questura di Salerno sono intervenuti in via Gherardo degli Angeli, nel quartiere di Pastena, dove era stata segnalata una lite per strada: il 20enne – A.D.A., già sottoposto agli arresti domiciliari – aveva deciso di incontrare il padre della sua fidanzata, per chiarire la situazione della gravidanza della ragazza. Tra i due è nata un'accesa discussione, culminata con il ferimento del più anziano dei due, M.D.M., classe 1975: il 20enne, infatti, ha estratto un coltello e ha colpito il suocero.

Il ferito è stato soccorso dai sanitari del 118 e trasportato al Pronto Soccorso del più vicino ospedale, dove i medici hanno riscontrato una ferita lacero-contusa che non è stata giudicata grave: l'uomo non è in pericolo di vita. Gli agenti della Polizia di Stato, invece, dopo averlo fermato, hanno perquisito l'abitazione del 20enne, sequestrando il coltello utilizzato per il ferimento, nonché numerose dosi di sostanza stupefacente (cocaina ed eroina, oltre al materiale atto al confezionamento della droga), e una pistola ad aria compressa a basso potenziale. Il 20enne è così finito in manette per lesioni aggravate e detenzioni di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio, mentre è stato denunciato per aver violato la misura cautelare degli arresti domiciliari; dopo le formalità di rito, il giovane è stato portato in carcere, in attesa dalla convalida dell'arresto.