Prosegue la campagna vaccinale in tutta la Campania: lo svuotamento dei reparti dei Covid Center ed il ritorno graduale alla normalità dei nosocomi così come quello della vita comune, lascia ben sperare per le prossime settimana. L'ondata pandemica sembra infatti essersi attenuata, e la campagna vaccinale (seppur con intoppi principalmente legati alla logistica) prosegue a tutto campo.

Ieri il presidente della regione Vincenzo De Luca ha spiegato che "gli open day con AstraZeneca sono bloccati", ma al contempo che "faremo AstraZeneca anche a chi deve fare la seconda dose". Nessuna limitazione, invece, per la somministrazione del vaccino monodose Johnson & Johnson (ma solo per i maggiorenni). Buona parte della popolazione ha già ricevuto entrambe le dosi invece per quanto riguarda Pfizer (inizialmente intervallate di 21 giorni, ora portato a 35), e Moderna (a sua volta portato da 28 a 35 giorni di intervallo), tempi leggermente più lunghi per AstraZeneca (la cui seconda dose viene somministrata tra i 78 e gli 84 giorni dalla prima). Buona la risposta anche dei giovani, che sono andati a vaccinarsi anche negli open day pur di poter tornare quanto più possibile alla vita di prima della pandemia.

Resta infatti in calo la curva del contagio da Coronavirus in Campania: i dati relativi all'andamento della pandemia in Campania, aggiornati a giovedì 10 giugno e diramati, come di consueto, dall'Unità di Crisi della Protezione Civile regionale mostrano 209 nuovi casi che si sono registrati nelle 24 ore precedenti, a fronte di 8.883 tamponi analizzati. Resta invece alto il numero dei decessi: 27 i morti registrati nell'ultimo bollettino, a fronte di 753 nuovi guariti.