Coronavirus
10 Luglio 2021
9:38

La situazione di sabato 10 luglio sul Coronavirus in Campania

Continua a crescere la curva del contagio in Campania: 226 nuovi casi su appena 7mila tamponi molecolari analizzati nelle ultime 24 ore. Preoccupano le varianti, ma anche i focolai locali: e la Campania per la prima volta passa da rischio basso a rischio moderato nel monitoraggio diffuso da Istituto Superiore di Sanità e Ministero della Salute.
A cura di Giuseppe Cozzolino
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Continua ad aumentare la curva del contagio da Coronavirus in Campania: nelle ultime 24 ore, sono stati 226 i nuovi casi a fronte di 7.682 tamponi analizzati, un dato che inizia a farsi preoccupante considerando che si è appena agli inizi di luglio e che la campagna vaccinale è praticamente ferma o quasi. Ma a preoccupare è anche il tasso di mortalità che in Campania nell'ultima settimana è dello 0,85%, contro una media nazionale che si attesta invece allo 0,23%: i dati sono stati diffusi dal report settimanale dell'Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell'Università Cattolica (Altems) Campus di Roma.

Il peggioramento è certificato anche dal monitoraggio diffuso da Istituto Superiore di Sanità e Ministero della Salute: la Campania è passata da rischio basso a rischio moderato. Non aiuta la situazione lo scoppio di locali focolai. La Campania è coinvolta assieme a Lombardia e Puglia in una vasta operazione di tracciamento dei casi di Covid nati da un focolaio scoppiato tra ragazzi in vacanza, in un campeggio a Manfredonia. E non mancano le prime misure d'emergenza, come a Calvizzano (in provincia di Napoli) dove a fronte dei troppi casi di Covid il sindaco Giacomo Pirozzi è corso ai ripari ed ha firmato un'ordinanza per limitare spostamenti e assembramenti: nel comune dell'hinterland partenopeo sarà vietato sostare anche per i pedoni davanti a strade, piazze e chiese, chiusa anche la villa comunale. "Decisione sofferta ma inevitabile", il commento di Pirozzi. E l'ennesimo focolaio si registra invece da Malta, dove tra i 21 studenti in vacanza studio sull'isola e positivi al Covid c'è anche una ragazza 17enne di Portici, in provincia di Napoli, la cui madre a Fanpage.it ha spiegato: "Mia figlia contagiata lasciata chiusa in una stanza d'hotel a Malta senza cure e pasti caldi. Le hanno dato il cibo del buffet”. Sono 80 i ragazzi in quarantena sull'isola, che era stata dichiarata Covid free a maggio.

27034 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni