Resta ancora alto il numero quotidiano di nuovi contagi da Coronavirus in Campania: l'ultimo bollettino, quello diramato dall'Unità di Crisi regionale nel pomeriggio del 30 aprile, parla di circa 1.900 contagi, a fronte però di oltre 20mila tamponi. Questo vuol dire che, come accade per fortuna ormai da qualche giorno, il tasso di positività – rapporto tra tamponi positivi su quelli analizzati – si attesta stabilmente al di sotto del 10%. Cala anche il numero di morti, anche se le vittime quotidiane del Coronavirus in Campania sono ancora tante, mentre si assiste a una crescita del numero dei guariti, che ieri ad esempio hanno superato anche i nuovi contagi.

Migliora anche la situazione negli ospedali della regione, con una diminuzione del numero dei ricoveri, sia nei reparti di terapia intensiva che in quelli di degenza ordinaria Covid. In entrambe le statistiche, infatti, nei report dell'Iss, la Campania è al di sotto della soglia critica del 30%.

La Campania in zona gialla anche la prossima settimana

Intanto, ieri sono arrivati i dati del monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore di sanità: come confermato nel pomeriggio dal ministero della Salute, la Campania rimarrà in zona gialla Covid anche nella settimana che va dal 3 al 9 maggio. La conferma della zona gialla è arriva nonostante l'indice di contagio, l'ormai famoso indice Rt, sia superiore a 1 (1.08 per la precisione): da indicazioni del governo, con questo Rt scatterebbe la zona arancione, ma la Campania è classificata come rischio basso dall'Istituto superiore di sanità, che ha riscontrato una diminuzione dei nuovi casi e dei focolai.