Coronavirus
27 Settembre 2021
7:22

La situazione di lunedì 27 settembre sul Coronavirus in Campania

In Campania si registrano 282 nuovi contagi su 18.048 test analizzati (tra antigenici rapidi e tamponi molecolari), con una percentuale di positività dell’1,56%, cioè il rapporto tra positivi e test eseguiti, leggermente più basso rispetto all’1,86% del giorno precedente. Si contano altri 2 morti. Aumentano i ricoveri in terapia intensiva (+3), diminuiscono in ordinaria (-7).
A cura di Pierluigi Frattasi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

In Campania si registrano 282 nuovi contagi su 18.048 test analizzati (tra antigenici rapidi e tamponi molecolari), con una percentuale di positività dell'1,56%, cioè il rapporto tra positivi e test eseguiti, leggermente più basso rispetto all'1,86% del giorno precedente, con 342 nuovi positivi al Coronavirus su 18.343 tamponi molecolari e test antigenici esaminati. Si registrano inoltre 2 nuovi decessi per Covid nelle ultime 48 ore. Questi i dati dell'ultimo bollettino dell'Unità di Crisi della Regione Campania, pubblicato ieri, domenica 26 settembre 2021 ed aggiornato alla mezzanotte del giorno precedente (sabato 25 settembre), i bollettini regionali fotografano la situazione nelle ultime 24 ore.

Lieve aumento dei ricoveri di pazienti gravi nei nei reparti di terapia intensiva Covid degli ospedali della Campania, che salgono da 15 a 18 (+3) su 656 posti disponibili. I posti letto occupati in degenza ordinaria Covid, invece, scendono da 266 a 259 (-7 rispetto al giorno prima) su 3.160 posti letto disponibili tra ospedali Covid e offerta privata.

Intanto, sono 47 gli studenti positivi nelle scuole di Napoli nella settimana 17-22 settembre: lo ha comunicato l'Azienda Sanitaria Locale Napoli 1 Centro. I casi più numerosi tra i Camaldoli, San Carlo all'Arena e Stella. Tra le scuole, più colpite le scuole elementari (19 casi su 47). Resta sotto controllo la curva del contagio, dunque, anche negli istituti scolastici: nessuna scuola al momento risulta chiusa per casi di Covid, né si è dovuti ricorrere alla didattica a distanza. Due paure che, alla riapertura dell'anno scolastico, erano riemerse: un anno fa infatti la curva del contagio iniziò a salire rapidamente subito dopo la riapertura delle scuole, fino a costringere a misure d'emergenza come la chiusura dei plessi, alcuni dei quali sono rimasti serrati per mesi in attesa che, grazie anche alla campagna vaccinale, i casi sono iniziati rapidamente a diminuire.

27421 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni