Sono 919 i nuovi positivi al Coronavirus in Campania a fronte di 15.653 tamponi molecolari analizzati. Il tasso di positività resta stabile al 5,87%. Intanto, sono già oltre 50mila le adesioni alla campagna vaccinale anti-Covid19 da parte dei 45-49enni, dopo l'apertura della piattaforma avvenuta sabato, con le prime dosi che saranno iniettate domani. Mentre sempre da domani sarà possibile prenotarsi anche per i 40-45 enni. Sempre nella giornata di domani, martedì 18 maggio, si terrà l'AstraDay all'Asl di Caserta, aperto a tutti gli over 18 che si sono prenotati nel clickday, mentre mercoledì 19 maggio per i residenti del territorio casertano ci sarà il Moderna Day, riservato però in questo caso solo agli over 65 già prenotati. Sempre nella giornata di domani partiranno le vaccinazioni dei lavoratori dei trasporti pubblici e dei tassisti a Napoli, presso l'hub vaccinale Eav di Porta Nolana.

Sono invece 11 i decessi registrati nel bollettino dell'Unità di Crisi della Campania di ieri, domenica 16 maggio. Il totale delle vittime è salito dunque a 6.816 persone da inizio pandemia. I guariti del giorno sono invece 1.424 per un totale che dunque arriva a 325.178 persone totali. La task force regionale, infine, ha portato a 35 giorni il tempo per il richiamo della seconda dose di vaccino di tipo Pfizer e Moderna, precedentemente indicato in 30 giorni, a differenza delle indicazioni nazionali che prevedono invece 42 giorni. Inizialmente, invece, le seconde iniezioni venivano eseguite dopo 21 giorni nel caso del Pfizer e dopo 28 giorni per il Moderna. La decisione della task force regionale di allungare i tempi a 35 giorni è stata dettata anche dalla necessità di avere a disposizione più dosi per fare le prime iniezioni, per tenere il passo sui 40enni e non accumulare troppi ritardi rispetto alle altre regioni.