Covid 19
29 Luglio 2021
8:24

La situazione di giovedì 29 luglio sul Coronavirus in Campania

Aumentano i contagi in Campania, ma fortunatamente non i ricoveri: il tasso di positività sale al 4%, ma i ricoveri in degenza ordinaria restano stabili e quelli in terapia intensiva diminuiscono. Ad Avellino, ad esempio, al Covid Center non ci sono più ricoverati, ma i medici invitano a non abbassare la guardia.
A cura di Valerio Papadia
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Si conferma purtroppo in aumento il trend dei contagi da Coronavirus in Campania, ma la buona notizia arriva dai ricoveri in ospedale, che non aumentano, anzi, in relazione ai nuovi casi. I dati dell'ultimo bollettino, diramato ieri, 28 luglio, dall'Unità di Crisi regionale, parla infatti di 345 nuovi casi di Coronavirus in 24 ore, con un tasso di positività – rapporta tra tamponi positivi su quelli, esclusivamente molecolari, analizzati – che arriva al 4%. La notizia positiva, come detto, è che all'aumento dei contagi non è accompagnato quello delle ospedalizzazioni: il report, diramato nell'ultimo bollettino, riferisce di ricoveri in degenza ordinaria stabili, mentre quelli in terapia intensiva hanno fatto registrare un -2 rispetto al giorno precedente.

Una tendenza, quella che vede i ricoveri stabili o in diminuzione nonostante l'aumento dei contagi, confermata, ad esempio, anche dal Covid Centre dell'ospedale Moscati di Avellino, che non ha più pazienti ricoverati, come si è appreso ieri. Merito dei vaccini, come sottolineano dell'ospedale irpino, dal quale però invitano anche a non abbassare la guardia.

"La speranza di tutti è che la chiusura del Covid Hospital sia definitiva. Se non dovesse essere così, l’Azienda ha già predisposto tutte le procedure per una sua immediata riattivazione. Molto dipenderà dal senso di responsabilità dei cittadini, chiamati ad aderire alla campagna vaccinale senza remore e a continuare ad adottare tutte le misure di sicurezza. Nonostante i dati sul numero di persone vaccinate e ospedalizzate siano confortanti, non bisogna abbassare la guardia" ha detto il direttore generale dell'ospedale, Renato Pizzuti.

32157 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni