497 CONDIVISIONI
Morto in carcere Cosimo di Lauro, boss di camorra
13 Giugno 2022
18:00

La famiglia Di Lauro ha chiesto di sapere quando sarà dissequestrata la salma di Cosimo

Lo storico avvocato di Cosimo Di Lauro, boss di Secondigliano, morto oggi nel carcere di a Milano, spiega a Fanpage.it di aver inviato due richieste. Una per far avere notizie alla famiglia Di Lauro circa il dissequestro della salma del loro congiunto. L’altra perché siano predisposti tutti gli accertamenti sulla sua morte. Intanto la Procura di Milano ha aperto, in via prudenziale, un fascicolo per omicidio colposo.
A cura di Gaia Martignetti
497 CONDIVISIONI
Cosimo Di Lauro nella foto segnaletica e al momento dell’arresto
Cosimo Di Lauro nella foto segnaletica e al momento dell’arresto
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Morto in carcere Cosimo di Lauro, boss di camorra

Sapere quando e se verrà dissequestrata la salma di Cosimo Di Lauro per poter celebrare i funerali. È questa la richiesta avanzata dalla famiglia di Cosimo Di Lauro, boss di Secondigliano e figlio di Ciruzzo ‘o milionario, morto nel carcere di Opera, a Milano. La richiesta è stata redatta dallo storico avvocato del boss, Saverio Senese, come apprende Fanpage.it. La famiglia, stando a quanto spiegato dal legale, si sarebbe rivolta a un suo collega per poter avere notizie, che ha chiesto a Senese di occuparsi della vicenda, essendo lui l'avvocato di Cosimo Di Lauro. È  indiscrezione di queste ore, tuttavia, il probabile divieto ai funerali in forma pubblica a Secondigliano da parte della Questura di Napoli, che starebbe predisponendo l'iter come da prassi in questi casi.

La data non è ancora stata fissata in attesa dell'espletamento dell'autopsia. La Procura di Milano, che ne ha disposto l'esecuzione, insieme a una consulenza medico legale e tossicologica, punta a chiarire non solo le cause della morte ma anche le condizioni del detenuto al 41 bis. Il pm Roberto Fontana ha aperto un fascicolo con l'ipotesi di omicidio colposo a carico di ignoti. Un atto "prudenziale" e in questi casi necessario per poter svolgere gli accertamenti medico legali e l'autopsia. Proprio sulle cause del decesso di Cosimo Di Lauro è stata inviata una seconda richiesta al Ministero della Giustizia, sempre da parte dell'avvocato Senese, perché si svolgano tutti gli accertamenti necessari.

L'avvocato Senese ha visto l'ultima volta Cosimo Di Lauro molti anni fa. «Mi trovai davanti una persona inespressiva» spiega a Fanpage,it .«Io parlavo e lui mi guardava con gli occhi sbarrati, a un certo punto si girò e se ne andò. Ho continuato a difenderlo nonostante tutto per un dovere di correttezza professionale, ma devo dire che non ho ottenuto grandi risultati». La notizia del decesso del boss di Secondigliano è stata comunicata al suo avvocato via Pec, posta certificata,  dalla direzione del carcere alle 7.10 del mattino: «Suo assistito è deceduto».

497 CONDIVISIONI
Cosimo Di Lauro, oggi i funerali in forma privata dell'ex boss di Secondigliano
Cosimo Di Lauro, oggi i funerali in forma privata dell'ex boss di Secondigliano
L'ultimo colloquio di Cosimo Di Lauro, boss di camorra:
L'ultimo colloquio di Cosimo Di Lauro, boss di camorra: "Era assente e inespressivo"
140.772 di Gaia Martignetti
Cento sigarette al giorno, ululava e non si lavava più: così è morto Cosimo Di Lauro
Cento sigarette al giorno, ululava e non si lavava più: così è morto Cosimo Di Lauro
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni