Un aperitivo, una vera e propria festa con tanto di dj-set, organizzata in un bar di Casamicciola Terme, sull'isola di Ischia: sono 130 le persone che i carabinieri hanno sorpreso all'interno dell'esercizio commerciale, intenti a ballare e bere. Nella fattispecie, ieri, domenica 2 maggio, i carabinieri della locale stazione sono intervenuti in un disco-bar in via Salvatore Girardi, dove era in corso un aperitivo con musica: all'interno del locale, i militari dell'Arma hanno individuato 130 persone, in spregio alle norme anti-Covid che vietano gli assembramenti e che consentono a bar e ristoranti di ospitare clienti soltanto all'aperto.

Per evitare però che si potesse creare calca e che qualcuno potesse farsi male, i carabinieri hanno lasciato libera l'uscita, consentendo agli avventori di uscire dal locale, senza sanzionarli sul posto: sono stati tutti identificati e saranno multati in un secondo momento. Una vicenda analoga a Giugliano, ancora nella provincia di Napoli, dove gli agenti della Polizia di Stato hanno scoperto una festa abusiva in una villa, anche in quel caso con un dj, con un centinaio di persone intente a ballare, mangiare e bere.

I controlli dei carabinieri per verificare il rispetto delle norme anti-Covid sono andati in scena in tutta la provincia di Napoli. Nel capoluogo campano, i militari dell'Arma hanno sanzionato 58 persone, sorprese a passeggiare per strada senza mascherina. A Quarto, invece, i carabinieri della locale tenenza hanno sorpreso 14 clienti in un ristorante a cui il proprietario stava consentendo di pranzare all'interno: clienti e titolare sanzionati, mentre l'attività è stata chiusa per 5 giorni. A Villaricca, infine, i carabinieri della compagnia di Marano sono intervenuti in un ristorante nel quale si stavano festeggiando due comunioni: 36 i partecipanti totali, che sono stati tutti multati; anche in questa occasione il locale è stato chiuso per 5 giorni.