Campania ancora prima in Italia per positivi al Coronavirus al momento: sono 85.591 i contagi attivi, secondo i dati della Fondazione Gimbe, aggiornati a domenica 9 maggio, davanti alla Lombardia con 45.724 casi totali, Puglia 44.338 e Lazio 37.668. La Campania è al primo posto anche se si considerano i positivi ogni 100mila abitanti: 1.498, contro i 1.122 della Puglia, i 1.079 della Basilicata e i 972 della Sardegna. Il valore comprende i ricoverati in terapia intensiva, i ricoverati con sintomi e le persone in isolamento domiciliare al momento nelle singole Regioni. In altre parole, il bacino dei soggetti positivi che, se non correttamente isolati, potrebbero trasmettere il contagio.

La Fondazione Gimbe colloca quindi la Campania nel quadrante rosso, ossia come regione con un numero di nuovi casi per 100.000 abitanti nelle ultime 2 settimane e incremento percentuale dei casi nell’ultima settimana superiore alla media nazionale, nel grafico che illustra il posizionamento delle Regioni in relazione alle medie nazionali di incidenza per 100.000 abitanti delle ultime 2 settimane (25 aprile – 9 maggio) e dell'incremento percentuale dei casi (2 – 9 maggio). I colori del grafico non si riferiscono in alcun modo a quelli delle aree di rischio identificate dal DPCM 3 novembre 2020.

In Campania vaccinato il 15,9% della popolazione

In Campania è stato vaccinato, secondo Gimbe, il 15,9% della popolazione con almeno la prima dose di vaccino. La regione meridionale è ottava in Italia, dietro la Provincia Autonoma di Trento al 21,7%, la Lombardia al 17,4%, contro una media nazionale del 15,1%, dati aggiornati al 7 maggio. Ma la Campania è penultima se si considera invece la percentuale di popolazione che ha completato il ciclo vaccinale (2 dosi di vaccino), con il 9,8%, davanti solo alla provincia autonoma di Trento, con l’8%, e dietro Sicilia al 10,2% e Calabria al 9,9%.

La Campania, poi, è terzultima per vaccinazioni agli over 80, coperto il 79,4%, di cui 64,2% con prima dose e 15,2% con la seconda, davanti a Calabria 72,4% e Sicilia 72,3%, contro una media nazionale dell’89%. Mentre è al nono posto per vaccinazioni ai 70enni 68,8%, contro una media nazionale del 69,2%. Nella settimana 28 aprile-4 maggio la Regione Campania ha registrato un incremento percentuale dei casi totali di contagio da SARS-CoV-2 del 2,9%. Negli ultimi 14 giorni (21 aprile-4 maggio) si rileva un'incidenza di 418 casi positivi per 100.000 abitanti.