112 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Covid 19

I medici di base: “Mascherine restino obbligatorie nei nostri studi per tutelare fragili”

I medici di base della FIMMG chiedono che le mascherine restino obbligatorie anche nei loro studi, per tutelare dal contagio Covid i pazienti più fragili.
A cura di Nico Falco
112 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

L'obbligo delle mascherine dovrebbe essere mantenuto non solo negli ospedali e nelle Rsa, come disposto dalla Regione Campania, ma anche negli studi dei medici di famiglia. È quanto sostiene la FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale), che replica alle disposizioni regionali sottolineando la necessità di proteggere soprattutto i pazienti fragili che, tolto l'obbligo delle mascherine negli studi, sarebbero più esposti al rischio contagio.

Oggi il presidente Vincenzo De Luca ha firmato l'ordinanza (entrerà in vigore domani) che rende obbligatorie le mascherine nelle Rsa e negli ospedali fino al 30 novembre; l'uso dei dispositivi resta invece "fortemente raccomandato" ma non obbligatorio all'interno dei mezzi di trasporto.

"I nostri studi – dicono Corrado Calamaro e Luigi Sparanosono invece dei luoghi nei quali è essenziale preservare non solo il distanziamento, ma anche evitare il contagio. Quella di eliminare l'obbligo di uso della mascherina non può essere una decisione politica, ma dev'essere demandata in ultima analisi ai medici stessi, che ben conoscono i rischi e le fragilità dei propri pazienti. Solo gli stessi medici di medicina generale possono rilevare le condizioni in cui sia necessario o meno l'uso di dispositivi".

Per questo motivo i medici aderenti alla FIMMG continueranno a chiedere che all'interno degli studi venga consentito l'accesso soltanto se, come accaduto fino ad ora, si è muniti di mascherina. "La battaglia contro il Covid non può essere considerata conclusa – continuano i due rappresentanti – ritenere che lo sia sarebbe un grave errore. Tantomeno si deve abbassare la guardia in vista dell'epidemia di influenza di stagione".

112 CONDIVISIONI
32809 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views