3.037 CONDIVISIONI
Coronavirus
13 Ottobre 2021
16:05

Green Pass obbligatorio, il Prof de L’Orientale agli studenti: “Ricorda i gerarchi nazisti”

Il professore Guido Cappelli dell’Università L’Orientale di Napoli ai suoi studenti sull’obbligo del green pass: “Quando ti senti minacciato dai figli, quando c’è un potere che sta dicendo che un figlio minorenne può andarsi a vaccinarsi da solo contro la volontà dei genitori, come faccio a non ricordare che i gerarchi nazisti chiedevano la delazione ai figli dei padri?”.
A cura di Pierluigi Frattasi
3.037 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

"Si parla di obbligatorietà, obbligatorietà. Per fame si può cedere all'obbligatorietà. Ma quando ti senti minacciato dai figli, quando c'è un potere che sta dicendo che un figlio minorenne può andarsi a vaccinarsi, cioè a sottoporsi a un trattamento sperimentale obbligatorio, da solo contro la volontà dei genitori come faccio a non ricordare che i gerarchi nazisti chiedevano la delazione ai figli dei padri?". Sono le parole rivolte agli studenti del professor Guido Cappelli, docente di Letteratura Italiana dell'Università L'Orientale di Napoli. Il Prof ha tenuto una lezione all'aperto, in Galleria Principe di Napoli, rivolta agli studenti no green pass che non possono accedere all'Università. Sullo sfondo uno striscione con la scritta: "Lezione libera e aperta a tutti. Università contro il Green Pass". L'Orientale: "Iniziativa personale. Il docente ha il green pass".

"Gli studenti No Green Pass il meglio del Paese"

Il professore Guido Maria Cappelli, dell'università Orientale di Napoli, ha tenuto la lezione all'aperto sotto la Galleria Principe di Napoli, contro l'uso del green pass nell'ateneo. Il docente ha spiegato che si tratta di una iniziativa per tutti gli studenti, non solo per coloro che non vogliono produrre il green pass che si somma alle sue lezioni ordinarie. "Non è un'idea contro nessuno – ha spiegato il docente in Galleria – ma a favore di qualcuno. Non è contro il mio Ateneo che si è dimostrato disponibile, flessibile e comprensivo della mia inviolabile libertà di espressione".

"Poiché, per disposizioni governative, che io ritengo illegittime e ingiuste, si è creata una sacca di persone escluse, vuoi perché devi fare prenotazioni per posti limitati all'università negandone la funzione pubblica, vuoi perché alcuni non sono disposti a produrre questo green pass. La mia idea è, mantenendo ferme le lezioni istituzionali, di offrire un di più: una terza lezione rivolta a tutti gli studenti napoletani, indipendentemente dai meravigliosi studenti no green pass che stanno dimostrando di essere il meglio del Paese.

"Draghi? Un proconsole con potere neo feudali"

 Durante la lezione il professore ha fatto un passaggio anche sul Governo Draghi: "Voi pensate che Draghi non sia un semplice proconsole di poteri privati neo feudali?", ha chiesto il docente agli allievi. Da venerdì 15 ottobre, in Italia, a seguito del Decreto Draghi, scatterà l'obbligo di green pass per tutti i lavoratori pubblici e privati, con la sospensione dal servizio e dallo stipendio per chi non ha la certificazione verde e pesanti sanzioni per chi si reca al lavoro non comunicando di non avere il green pass al datore di lavoro.

La replica de L'Orientale

L'Università L'Orientale di Napoli, contattata da Fanpage.it, ha spiegato: "Sono iniziative personali del docente, che tiene regolarmente le sue lezioni ordinarie all'Orientale, nelle cui sedi entra esibendo, come tutti, il green pass".

3.037 CONDIVISIONI
27484 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni