Era pronta a entrare in azione la banda del buco in via Dante Alighieri, al centro storico di Giugliano in Campania, ma sono stati fermati dai carabinieri che hanno scoperto un foro di un metro di diametro e 4 metri e mezzo di profondità prima che fosse completato, in un seminterrato che si trova all'interno di un ex plesso scolastico. All'interno del locale c'erano anche un piede di porco, martelli e altri attrezzi che sono stati sequestrati. Gli obiettivi potevano essere diversi, visto che nelle vicinanze ci sono ben due uffici postali e anche una banca. Il passaggio sotterraneo, una volta ultimato, avrebbe consentito un facile accesso ai malintenzionati al sistema fognario e da lì si sarebbero potuti muovere poi indisturbati.

I carabinieri della Stazione di Giugliano sono stati avvisati in tempo da personale della ditta edile alla quale erano stati affidati i lavori di ristrutturazione. Durante il sopralluogo, i militari dell'Arma hanno rinvenuto e sequestrato guanti in lattice con tracce biologiche, un piede di porco, vari scalpelli, martelli e cacciaviti. Continuano le indagini per identificare i responsabili. Appena una settimana fa, una banda del buco era riuscita a svaligiare una gioielleria al Corso Campano. I malviventi erano spuntati fuori dalle fogne in pieno pomeriggio, mentre i titolari erano con alcuni clienti. A Napoli, invece, la banda del buco era entrata in azione l'11 febbraio scorso, tentando di svaligiare una tabaccheria in via Cupa Fossa del Lupo al Rione Kennedy di Secondigliano, ma in quel caso il colpo non andò a segno a causa della rottura di un tubo dell'acqua.