922 CONDIVISIONI
Morte di Samuele, 3 anni, giù dal balcone a Napoli
22 Settembre 2021
13:11

Funerali di Samuele, centinaia per l’addio al bimbo. Tensioni all’esterno della chiesa

I funerali del piccolo, precipitato dal balcone di casa lo scorso venerdì 17 settembre, si sono svolti nella chiesa di Santa Maria degli Angeli alle Croci, non molto lontano dal luogo della tragedia. Tantissime le persone che hanno partecipato alle esequie, con i commercianti della zona che hanno esposto palloncini bianchi. Attimi di tensione si sono registrati all’esterno della chiesa.
A cura di Valerio Papadia
922 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Morte di Samuele, 3 anni, giù dal balcone a Napoli

Centinaia di persone, un intero quartiere in pratica, ha partecipato ai funerali del piccolo Samuele, il bambino di tre anni morto dopo essere precipitato dal balcone di casa lo scorso venerdì, 17 settembre. Le esequie si sono tenute questa mattina nella chiesa di Santa Maria degli Angeli alle Croci in via Veterinaria, traversa di quella stessa via Foria teatro della tragedia: la messa di suffragio è stata celebrata dall'arcivescovo di Napoli, monsignor Mimmo Battaglia. La chiesa, così come il suo esterno – nel rispetto delle norme anti-Covid – era gremita di persone: i presenti hanno indossato magliette bianche, così come bianchi erano i palloncini che i commercianti di via Foria hanno esposto all'esterno dei propri esercizi in segno di cordoglio.

Tensioni con un poliziotto scambiato per un giornalista

Il momento di dolore e commozione è stato però turbato da alcune tensioni che si sono verificate all'esterno della chiesa con un poliziotto della scientifica, che si trovava senza segni di riconoscimento e stava effettuando delle registrazioni per le indagini. L'uomo è stato scambiato per un giornalista e aggredito: ieri la la famiglia aveva espressamente richiesto di non produrre foto e video delle esequie. Sul posto è intervenuta la Squadra Mobile per riportare la calma: il poliziotto non ha riportato ferite gravi.

In carcere il presunto assassino di Samuele

Intanto resta in carcere Mariano Cannio, il 38enne arrestato con l'accusa di aver ucciso il piccolo Samuele. Individuato già nella serata di venerdì, il 38enne è stato fermato sabato dalla Squadra Mobile. Il 38enne, che soffrirebbe di problemi mentali, si trovava nella casa di via Foria in quanto collaboratore domestico. Interrogato, in un primo momento ha fortemente negato di aver gettato Samuele dal balcone; poi, durante l'udienza di convalida del fermo, ha dichiarato di tenere in braccio il bimbo, di aver accusato un capogiro e di averlo accidentalmente fatto cadere. Gli inquirenti però non credono al racconto di Cannio e credono che abbia ucciso il bambino volontariamente.

922 CONDIVISIONI
Bimbo di 3 anni morto a Napoli, le parole e le lacrime del vescovo Battaglia per il piccolo Samuele
Bimbo di 3 anni morto a Napoli, le parole e le lacrime del vescovo Battaglia per il piccolo Samuele
Ai funerali del piccolo Samuele picchiato poliziotto: scambiato per un giornalista
Ai funerali del piccolo Samuele picchiato poliziotto: scambiato per un giornalista
Morte di Samuele, l'avvocato: "I genitori si fidavano di Mariano Cannio"
Morte di Samuele, l'avvocato: "I genitori si fidavano di Mariano Cannio"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni