video suggerito
video suggerito

“Finti dipendenti del Comune vogliono entrare in casa, ma è una truffa”: allarme nel Napoletano

Tentativi di truffa nei palazzi del Napoletano. Gli amministratori di condominio mettono in guardia i residenti.
A cura di Pierluigi Frattasi
29 CONDIVISIONI
Immagine

"Si fingono dipendenti del Comune per entrare nelle case e truffare i cittadini. State attenti, non aprite la porta e chiamate le forze dell'ordine". Vari tentativi di truffa sono stati segnalati nel Napoletano, a quanto apprende Fanpage.it. Gli avvisi pubblicati dagli amministratori di condominio negli androni dei palazzi. Le vittime sono spesso persone anziane e sole, che i malviventi cercano di raggirare e derubare dei loro averi, magari simulando false multe, bollette e sanzioni o avanzando altre richieste di denaro.

È accaduto in un parco di Villaricca, comune dell'area nord della provincia di Napoli, dove in un condominio è stato affisso dall'amministratore un avviso dove si legge: "Si prega i gentili condomini di non aprire a nessuno. C'è stato un tentativo di truffa da parte di due donne che si sono spacciate per impiegate del Comune. Quindi chiediamo la cortesia di non far entrare nessuno anche se dicono che sono della Polizia. Anche se ricapita una situazione del genere, contattare subito le forze dell'ordine ai numeri 112 e 113″.

Le truffe nei condomini da parte di "finti nipoti"

È possibile che si tratti di varianti di truffa del "finto nipote", ma anche il finto incidente, il finto maresciallo e il figlio o il nipote che deve essere “liberato” con denaro. I truffatori si fingono a volte rappresentanti delle forze dell'ordine (carabinieri, poliziotti) o del Comune. Bussano alla porta e cercano di farsi consegnare denaro in contanti, approfittando della buona fede dei cittadini. In alcuni casi, le visite sono precedute da telefonate che servono a rafforzare la truffa. Alla Centrale Operativa dei carabinieri arrivano diverse segnalazioni di richiesta di aiuto soprattutto da parte di persone anziane. Le forze dell'ordine già da tempo hanno avviato una campagna di sensibilizzazione per mettere in allerta i cittadini da questi tentativi di truffa.

La variante del "finto carabiniere"

In altri casi, i truffatori si fingono rappresentanti delle forze dell'ordine. Chiama un uomo e dice di essere un carabiniere. Racconta che nella zona si aggirano pericolosi malfattori e che questi vogliono truffare gli abitanti, prendendo tutti i loro soldi e gioielli. Ma si tratta di una truffa e a raccontare queste vicende alle vittime è lo stesso truffatore. Quest'ultimo, fingendosi un rappresentante delle forze dell'ordine dice che è tutto sotto controllo e che i malviventi sono stati scoperti e che i “colleghi” sono pronti ad arrestarli. Basterà solo consegnargli tutto il denaro che chiede, tanto ci saranno poliziotti o carabinieri pronti a bloccarlo.

29 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views