Emilio Fede positivo al Coronavirus e ricoverato nel residence dell'ospedale del Mare di Napoli che ospita pazienti positivi al Covid che siano asintomatici o paucisintomatici, ovvero con lievi sintomi. Il noto giornalista è risultato positivo al Coronavirus dopo essere stato sottoposto a tampone nei giorni scorsi: inizialmente domiciliato in un noto hotel del capoluogo campano, dove stavo trascorrendo l'isolamento previsto dalla positività al virus, Fede è stato trasferito questa mattina nel residence predisposto dall'Asl nel nosocomio di Ponticelli dove sarà tenuto sotto osservazione; da quanto si apprende, al momento le sue condizioni di salute sono buone e non destano particolare preoccupazione.

Il giornalista, per anni a capo della redazione del telegiornale di Rete Quattro, ha deciso di trasferirsi a Napoli lo scorso mese di settembre, dove vive insieme alla moglie, Diana De Feo, partenopea. In giugno, proprio nel capoluogo campano, Fede era stato arrestato per evasione dagli arresti domiciliari, ai quali era stato sottoposto, nella sua casa di Segrate, a Milano, nell'ambito del processo Ruby Bis: Fede aveva raggiunto Napoli per stare con la moglie e festeggiare il suo compleanno. In settembre, gli arresti domiciliari sono stati commutati nell'affidamento ai servizi sociali, così il giornalista ha deciso di lasciare la Lombardia per trasferirsi in via definitiva nel capoluogo campano.

Lo scorso ottobre, la Giunta regionale della Campania ha approvato la costituzione del residence in una struttura alberghiera inutilizzata nei pressi dell'ospedale del Mare, a Ponticelli, quartiere della periferia orientale di Napoli. Il residence, pensato per i positivi Covid asintomatici o con lievi sintomi impossibilitati ad effettuare l'isolamento domiciliare nelle proprie abitazioni.