588 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 6 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61396 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 14 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
16 Agosto 2022
13:59

Elezioni, tutti i candidati Pd in Campania: il figlio di De Luca capolista a Salerno. Ci sono clamorose rinunce

Notte travagliata per la definizione delle candidature del Partito Democratico in Campania fra new entry, esclusioni e clamorose rinunce.
588 CONDIVISIONI
Franceschini, Sarrracino e Speranza
Franceschini, Sarrracino e Speranza
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

È stata una notte sofferta, di telefonate, whatsapp, di pugni sui tavoli e decisioni non ancora digerite. La direzione nazionale del Pd ieri, giorno di Ferragosto, ha condotto la sua via Crucis: le liste sono state approvate formalmente nella notte, ma all'alba molti candidati non sapevano ancora in quale collegio erano stati piazzati.

Roberto Speranza e Marco Sarracino capilista Pd

Veniamo ai capilista il ministro della Salute Roberto Speranza sarà  capolista del Partito Democratico nel collegio proporzionale Napoli 1. Dietro di lui ci saranno la consigliera regionale Loredana Raia del gruppo "De Luca presidente" e il parlamentare uscente, re di preferenze nell'area metropolitana di Napoli, Lello Topo.

Entrambi saranno candidati, nelle stesse posizioni, anche nel collegio Napoli 2, dove a guidare la lista sarà Marco Sarracino, che fa parte del pacchetto under 35 voluto dal segretario Enrico Letta. Sarracino, un passato nei Giovani Democratico da segretario, è oggi a capo della segreteria metropolitana del partito. È vicino ad Andrea Orlando.

Cala su Napoli – ma è un atterraggio "in sicurezza" Dario Franceschini: il ministro della Cultura guiderà la lista al Senato nel collegio Campania 1: «Cercherò di essere la voce al Senato di questa terra straordinaria, di questa città unica al mondo, da sempre e per sempre Capitale della Cultura» scrive su Twitter postando una foto-cartolina della città. Franceschini in lista è seguito dalla senatrice uscente e ricandidata Valeria Valente e dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Enzo Amendola. Anche Paolo Siani sarà riandidato all'uninominale

Enzo Amendola
Enzo Amendola, Partito Democratico

Il caso Enzo Amendola

Su Amendola c'è il primo psicodramma campano. Nessuno si aspettava una collocazione così a rischio per l'ex segretario regionale Pd Campania, ex Ministro per gli affari europei e oggi una delle "colonne" dei rapporti fra il governo di Mario Draghi e Bruxelles sul fronte Pnrr. La rielezione di Amendola potrebbe essere a rischio, qualora la Valente non risultasse eletta in Puglia (dove è candidata al numero 2 dopo Francesco Boccia), né all'uninominale di Napoli. In queste ore sono febbrili le trattative per convincere Amendola a non rinunciare alla candidatura.

Susanna Camusso capolista al Senato

Nel collegio senatoriale Campania 2 è capolista, invece, l'ex segretaria nazionale della Cgil Susanna Camusso; al numero 2 ci sarebbe dovuto essere il deputato uscente di Articolo 1 Federico Conte che però ha detto no:

Mi ha colpito la scelta di trasformare la Campania in un'area di atterraggio per candidature prestigiose di altre realtà.

Evidentemente si ritiene che la classe dirigente espressione del sistema di potere locale non sia all'altezza di esprimersi a livello nazionale e, nel contempo, si impedisce che ne emerga una nuova. A pro di chi? Non certo della Campania e tantomeno di Salerno e dei territori.

Altra rinuncia è quella di Camilla Sgambato, componente della direzione nazionale del Pd e già responsabile nazionale Scuola del partito:

 Ho rifiutato la candidatura nel collegio proporzionale di Caserta/Benevento. Per la seconda volta, come avvenne già nel 2018, mi è stata proposta una candidatura in posizione non utile.Non mi sono mai sottratta alle battaglie politiche e al senso di responsabilità di chi vive in una comunità e ne rispetta regole e obiettivi. Ma a tutto c'è un limite.

Il segretario regionale del partito Stefano Graziano guiderà la lista nel collegio Caserta Benevento, seguito da Angela Ianaro ed Erasmo Montaruolo. Il vicecapogruppo uscente a Montecitorio Piero De Luca, figlio del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, sarà come ci si attendeva, capolista nel collegio Avellino-Salerno, mentre al numero due ci sarà Rosetta D'Amelio.

I capilista del Partito Democratico in Campania

Campania 1:

P01,Roberto Speranza,
Loredana Raia,
Raffaele Topo,
Roberta Gaeta.

P02, Marco Sarracino,
Loredana Raia,
Raffaele Topo,
Antonella Ciaramella.

Campania 2

P01: Stefano Graziano,
Angela Ianaro,
Erasmo Mortarulo,
Antonella Pepe.

P02: Piero De Luca,
Rosetta D'Amelio,
Caterina Lengua.

Uninominali:

U01. Paolo Siani,

U06 Paola Raia;

U03, Antonella Pepe;

U04 Maurizio Petrarca;

U05 Paola Lanzara.

Senato

P01, Dario Franceschini,
Valeria Valente,
Vincenzo Amendola,
Giuliana Di Fiore;

P02, Susanna Camusso,
Federico Conte,
Eva Rossa,
Giovanni Lombardi.

Uninominali

U04 Napoli, Valeria Valente,
U01 Caserta, Tommaso de Simone,
U04 Benevento, Carlo Iannace.

588 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni