Non ce l'ha fatta Martina Tabacchini, giovane donna della provincia di Napoli, sconfitta dal tumore contro il quale lottava da qualche anno. Per cercare di esorcizzare la malattia, Martina raccontava la sua battaglia contro il cancro in un blog, nel quale parlava in maniera molto lucida e onesta di quanto le fosse capitato e delle sfide che quotidianamente si trovava ad affrontare. "Ho vissuto in Ecuador per 3 anni fino a che non ho scoperto di avere un tumore che mi ha portata a tornare in Italia per curarmi. Questo è il mio racconto, o per lo meno ci provo. Prima era n’altra cosa sto blog" aveva scritto, ad esempio, all'inizio del suo calvario.

A dare notizia della morte di Martina Tabacchini è stata, su Facebook, con un lungo post, la Pro Loco di Qualiano, cittadina del Napoletano della quale la giovane donna era originaria. "Apprendiamo con immenso dolore della scomparsa di Martina Tabacchini. Chi l'ha conosciuta sa quanta forza e voglia di vivere risiedevano in Lei. La comunità è costretta di nuovo nel lutto per la perdita di una giovane vita. L'associazione esprime la completa partecipazione al dolore immenso ed inconsolabile della famiglia e di quanti l'hanno voluta bene, giunga forte il tepore di un abbraccio, carico di commozione, della nostra sincera vicinanza con la certezza che Martina vivrà per sempre nei cuori di chi l'ha conosciuta" si legge sulla pagina dell'associazione.

Tanti i messaggi come questo apparsi sui social dopo la diffusione della notizia della scomparsa di Martina. Tra i tanti attestati di stima e affetto, anche quello della squadra di calcio femminile del Chievo Verona, in cui milita la sorella di Martina: "Il ChievoVerona Women F. M. si stringe attorno a Manuela Tabacchini per la prematura dipartita della sorella Martina. Da parte di tutto il mondo gialloblù un forte abbraccio e condoglianze a Manuela e alla sua famiglia".