1.225 CONDIVISIONI
22 Luglio 2022
16:11

Donna accoltellata per un parcheggio a Marano, sorella della vittima pubblica video

La sorella della donna accoltellata a Marano (Napoli) per un parcheggio ha pubblicato il video dell’aggressione: “Pene troppo lievi ai responsabili”.
A cura di Nico Falco
1.225 CONDIVISIONI

Dalle immagini, oscurate per questione di privacy, si intuisce la ferocia di quell'aggressione: la vittima buttata a terra in pieno giorno all'interno di un negozio, presa a calci, anche accoltellata da tre persone, padre, madre e figlio. Il video mostra il brutale pestaggio ai danni di una donna a Marano, in provincia di Napoli, durante una discussione nata per un posto auto. A scegliere di pubblicarlo è stata la sorella della vittima, che mostrando quella violenza si dice amareggiata per la condanna incassata, ritenuta troppo lieve.

Il filmato risale allo scorso 19 ottobre, la zona inquadrata è via Campana, a Marano. Tutto era partito da un posto auto conteso tra la vittima e quei vicini di casa. I carabinieri avevano arrestato con l'accusa di tentato omicidio il padre, 40 anni, la madre, 38 anni, e il figlio, 17 anni; a distanza di 9 mesi sono arrivate le condanne: rispettivamente 7 anni di reclusione per il padre, 6 per la madre e 3 per il figlio, quest'ultimo individuato come chi aveva materialmente sferrato le coltellate; per i tre sono stati disposti gli arresti domiciliari fuori Napoli.

"Per un tentato omicidio preterintenzionale con 4 coltellate che hanno causato ferite gravissime ci sembrano condanne davvero troppo lievi, considerando che gli sono stati anche concessi i domiciliari fuori Napoli – sostiene Angela Barcaio e mia sorella vorremmo far sentire la nostra voce per chiedere giustizia anche in rispetto di tutte quelle donne che, a differenza di mia sorella, non ce l'hanno fatta. Vorrei che rendesse noto il video dell'aggressione". Il filmato è stato inviato al consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, che l'ha pubblicato sui propri canali social. "Sono immagini di una violenza e di una ferocia inaudite – commenta Borrelli – se poi si considera che tutto questo si è scatenato per un posto auto, allora tutto diventa così assurdo. La tragedia di Torre Annunziata con la morte di Maurizio Cerrato non ha insegnato nulla".

1.225 CONDIVISIONI
Si chiude in bagno per sfuggire al marito, i poliziotti lo fermano mentre cerca di sfondare la porta
Si chiude in bagno per sfuggire al marito, i poliziotti lo fermano mentre cerca di sfondare la porta
Hasib vola dalla finestra durante un controllo di polizia:
Hasib vola dalla finestra durante un controllo di polizia: "Preso per i piedi e buttato giù"
303.973 di Simona Berterame
Lo spot elettorale del consigliere leghista che filma una donna rom:
Lo spot elettorale del consigliere leghista che filma una donna rom: "Vota Lega e non la rivedi più"
34.844 di Vincenzo di Somma
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni