"La Campania zona rossa? Piena condivisione, purtroppo solo virtuale, visto che l'unica zona rossa realmente esistente da noi è la zona dell'aglianico. Tutto il resto è propaganda. I controlli sono pari a zero. Sono in libera uscita tutti, tranne i venditori di pantofole di panno beige". Caustico il governatore della Campania Vincenzo De Luca sulla decisione del ministero della Salute di prorogare la zona rossa in Campania fino al 3 dicembre prossimo. L'ultima ordinanza sarebbe scaduta domenica 29 novembre. Proprio per il 3 dicembre si attende il nuovo Dpcm del Governo Conte sulla classificazione Covid delle regioni italiane, anche per questo la proroga arrivata oggi era già nell'aria e non ha sorpreso più di tanto.

De Luca: "Qui controlli zero"

"Apprendo con viva emozione – spiega il governatore Vincenzo De Luca – la decisione del Governo sulle zone Covid. Noi siamo com'è noto, da sempre, per la linea del rigore e della prudenza. Dunque esprimo la mia piena condivisione, purtroppo solo virtuale, visto che l'unica zona rossa realmente esistente da noi è la zona dell'aglianico. Tutto il resto è propaganda. I controlli sono pari a zero. Sono in libera uscita tutti, tranne i venditori di pantofole di panno beige. Apprezzo tuttavia la coerenza del Governo: solo tre giorni per entrare in zona rossa; ancora tre giorni per uscirne, senza spiegare mai nulla. Rinnoviamo intanto la richiesta al Governo di fare un'operazione trasparenza, rendendo pubblici, per tutte le regioni: i dati veri sulle terapie intensive realmente esistenti; i dati chiari e non confusi, sulla tipologia dei tamponi effettuati. Con immutata stima e commossa partecipazione".