268 CONDIVISIONI
Covid 19
26 Novembre 2021
22:48

Covid a scuola a Casoria, i bimbi convocati per i tamponi a Giugliano: a 10 km di distanza

La rabbia delle mamme: “L’Asl convenzioni un centro più vicino. Per il rientro in classe con le nuove norme servono 2 tamponi negativi, troppi disagi”
A cura di Pierluigi Frattasi
268 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Casi di Covid all'Istituto Comprensivo Statale "Filippo Palizzi" di Casoria, in provincia di Napoli. Una situazione abbastanza comune e non particolarmente preoccupante in questo periodo di pandemia, dove si contano decine di contagi negli istituti scolastici soprattutto tra i bambini, che non sono in età da vaccinazione, ma a suscitare la rabbia delle mamme è stata la convocazione per effettuare i tamponi fatta dall'Asl Napoli 2 Nord, che ha imposto ai bambini di recarsi al drive-in dell'ospedale di Giugliano in Campania, a 10 chilometri di distanza. Nonostante ci siano centri privati accreditati presso la Regione che effettuano i test anti-Covid a Casoria, infatti, il punto indicato dall'Asl per i tamponi gratuiti è invece molto distante.

Necessari 2 tamponi in 5 giorni per tornare in classe

Un disagio non da poco, considerando che in base alle nuove norme scattate a novembre che regolano i protocolli anti-contagio nelle scuole sono necessari due tamponi negativi a distanza di 5 giorni per poter rientrare in classe. Da qui, la protesta delle mamme che chiedono all'Asl Napoli 2 Nord di attivare o convenzionare un centro per i tamponi anche a Casoria, in modo da non dover andare così lontano, sottoponendosi ad ore di traffico e a grossi disagi.

A seguito dei casi di contagio, comunque, la scuola ha attivato tutte le procedure previste dalla normativa. Sono state sanificate le aule, in modo da rendere gli ambienti sicuri. L'Asl Napoli 2 Nord, poi, ha inviato una circolare alla scuola, illustrando i protocolli da seguire, con alcune disposizioni:

  • sanificazione degli ambienti e dei percorsi, bagni, corridoi, ingressi, secondo il protocollo di prevenzione e gestione dei contagi del Ministero della Salute

  • i contatti segnalati alunni, operatori scolastici, docenti in relazione al caso specificato dovranno effettuare due tamponi a distanza di 5 giorni. Il primo tampone sarà comunicato con Sms al contatto, a seguito dell'inoltro, se l'esito del primo tampone sarò negativo il contato rientra a scuola con il referto di negatività ed effettuerà il secondo tampone al quinto giorno e potrà rientrare a scuola con referto di negatività.

  • Nel caso sia positivo il soggetto sarà preso in carico dall'unità covid territoriale con quarantena per vaso accertato e rientrerà con certificato medico a guarigione avvenuta. Stesso iter per la positività al quinto giorno.

  • Ad eccezione degli alunni 0-6 anni a seguito di tampone negativo non è prevista quarantena.

  • Nel caso il contatto non vuole eseguire i tamponi previsti dalla sorveglianza con testing, secondo la nota congiunta del ministero della salute e dell'Istruzione del 3 novembre 2021 è prevista la quarantena di 14 giorni.

268 CONDIVISIONI
29674 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni