La curva del contagio di Covid in Campania appare "stabile", ma ancora ben lontana dalla fase discendenti. Diversi i comuni sopra i mille casi tra le province di Napoli e Caserta. Leggermente migliore la situazione tra Sannio, Irpinia e Cilento, dove invece il virus sembra correre meno velocemente che altrove. Le zone più colpite restano ancora una volta la provincia di Napoli e quella del Basso Casertano, unite in un triste record di casi attualmente positivi, come evidenziato dai bollettini quotidiani delle ASL competenti per i rispettivi territori.

Nel Napoletano dieci città sopra quota mille

A parte la città di Napoli, con i suoi oltre 20mila casi attualmente positivi, la situazione è altrettanto drammatica in provincia. A Giugliano in Campania, il coronavirus conta ben 2.659 casi attivi, facendo segnare il record per una città non capoluogo in Campania. Ma tante sono le città sopra i mille casi in tutta la provincia partenopea: Pozzuoli è arrivata a 1.551 casi seguita da Casoria (1.456) e Castellammare di Stabia (1.350). A seguire anche Afragola (1.331), Marano di Napoli (1.291) ed Acerra (1.221), Melito di Napoli (1.031) e Caivano (1.026), tutte sopra i mille casi. Senza perdere di vista la rapida "risalita" di Torre del Greco, di poco sotto quota mille, seguita da San Giorgio a Cremano e Somma Vesuviana, tutte vicinissime alle quattro cifre.

Aversa e Caserta ancora sopra i 1.100 casi

Nel Casertano, è Aversa la città con più contagi: 1.101 i casi attuali nella cittadina normanna, dietro solo al capoluogo di Caserta che fa registrare 1.110 casi attivi. Ancora alta la curva del contagio a Marcianise (800) e Maddaloni (648), seguite da Orta di Atella (531), Casal di Principe (531), Santa Maria Capua Vetere (492) e San Felice a Cancello (449). Resta più bassa l'ondata di contagi nell'Alto Casertano e nei territori del Matese, dove il virus "fatica" a diffondersi: l'unico comune a quota zero è Letino, dove sono guariti tutti i 22 contagi registrati da inizio pandemia.

La curva epidemica nella provincia di Caserta.
in foto: La curva epidemica nella provincia di Caserta.

Contagio più lento nelle altre province

Curva del contagio che corre più lentamente anche nelle altre province. In quella salernitana, il comune più colpito è Pagani (575 casi attivi), seguita da Salerno stessa (533), quindi Eboli (479), Cava de' Tirreni (448), Scafati (421), Battipaglia (415) e Angri (411). Nel territorio avellinese, invece, il comune più colpito è Montoro con 275 casi, seguito da Mirabella Eclano (207) ed Avella (203), unici comuni a superare i 200 casi nell'intera provincia irpina. A Benevento, contagi invece più "modesti": l'unica città in tripla cifra è il capoluogo sannita stesso, mentre nei comuni limitrofi i casi attualmente positivi appaiono più contenuti.

Il bollettino dell'emergenza coronavirus in Campania.
in foto: Il bollettino dell’emergenza coronavirus in Campania.