Si è tenuta questa mattina, al Quirinale, la cerimonia di consegna delle onorificenze di Cavalieri al Merito della Repubblica Italiana ai cosiddetti "eroi del Covid", i cittadini che si sono particolarmente distinti durante la prima fase della pandemia di Coronavirus. Tra i premiati dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella c'è anche Gino Iacono, il professore di Ischia che, nonostante avesse contratto il Sars-Cov-2 e fosse stato ricoverato in ospedale, non aveva abbandonato i suoi studenti e aveva continuato a fare lezione.

All'annuncio che avrebbe ricevuto l'onorificenza di Cavaliere, Gino Iacono aveva sottolineato il paradosso di ricevere un riconoscimento così importante pur essendo, a 49 anni, ancora un insegnate precario. Eppure, il professor Iacono è vincitore di concorso da circa 20 anni. Prima dell'inizio dell'anno scolastico 2020/2021, ha contattato la segreteria dell'Istituto alberghiero Telese di Ischia, dove insegnava quando ha contratto il Covid e ha deciso di continuare ad insegnare, chiedendo se fosse arrivata la nomina come insegnante di ruolo: nulla di fatto.

"Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha voluto insignire dell'onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica un primo gruppo di cittadini, di diversi ruoli, professioni e provenienza geografica, che si sono particolarmente distinti nel servizio alla comunità durante l'emergenza del coronavirus. I riconoscimenti, attribuiti ai singoli, vogliono simbolicamente rappresentare l'impegno corale di tanti nostri concittadini nel nome della solidarietà e dei valori costituzionali" si legge in un comunicato del Quirinale.