L'ordinanza con la quale la Regione Campania dispone la chiusura delle scuole è revocata. Si tratta però di una fake news. In queste ore, sui social network, soprattutto nei gruppi Whatsapp dei genitori, circola un falso documento che riporta la presunta ordinanza numero 81 della Regione Campania, che revoca le precedenti disposizioni e riapre le scuole. Si tratta, come detto, di un fake, un documento artefatto, come ci ha tenuto a precisare lo stesso governatore campano Vincenzo De Luca: "Coronavirus, ennesima fake news: sta girando nei gruppi e nelle chat questa ordinanza FALSA. Per non cadere in errore, vi invitiamo, sempre, a consultare il sito della Regione Campania e tutti i nostri canali social ufficiali in modo da avere riscontro sulle attività e i provvedimenti che stiamo mettendo in campo per contrastare l’epidemia" ha scritto De Luca su Facebook.

La falsa ordinanza – che da quanto si legge sul finto documento sarebbe la numero 81 del 18 ottobre 2020 – fa riferimento all'ultimo Dpcm varato dal Governo, quello annunciato nella serata di ieri dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, nel quale, per porre un freno alla diffusione del Coronavirus, è stata posta una limitazione alle scuole, con ingressi scaglionati per quanto riguarda gli istituti superiori. La finta ordinanza della Regione Campania fa infatti riferimento a questo: si legge, infatti, "la riapertura delle scuole in tutto il territorio della Regione Campania a partire da mercoledì 21 ottobre 2020 nelle seguenti modalità: entrata alle ore 9; uscita alle ore 16". Come ha ribadito anche il governatore De Luca, le scuole in Campania restano chiuse – fatta eccezione per quelle dell'infanzia – fino al prossimo 30 ottobre.