Sono 2.295 i nuovi casi di positività al Coronavirus in Campania dopo l'analisi di 24.709 tamponi: ieri erano stati solo 1.842 su 19.759 tamponi, già in leggero aumento rispetto ai giorni precedenti. Oggi, dunque, un nuovo incremento dei casi positivi sebbene con oltre 5mila tamponi in più analizzati I nuovi decessi sono stati 54, con altri 2.162 nuovi guariti nelle ultime 24 ore. Complessivamente, sale a 160.569 il numero dei contagiati complessivi in Campania dall'inizio della pandemia, numero che la mette sul triste podio delle regioni più colpite d'Italia. Dei nuovi positivi, sono 154 i sintomatici e 2.141 gli asintomatici. Attesa entro oggi la decisione sulla eventuale proroga della zona rossa in Campania.

I numeri della pandemia di Coronavirus in Campania

Ancora un lieve calo dei pazienti ricoverati in ospedale: 34 in meno rispetto alle 24 ore precedenti. Dei 2.203 positivi ricoverati, sono 162 i pazienti in terapia intensiva, che si aggiungono ai 2.064 pazienti nei reparti Covid ordinari ed ai 100.371 in isolamento domiciliare, portando i casi attualmente positivi a quota 102.574 complessivi. I guariti superano i 56mila casi, mentre i decessi sono 1.818 da inizio pandemia. Complessivamente, sono 160.569 i casi da marzo ad oggi, con 1.639.868 tamponi analizzati. Questi i dati comunicati dalla Regione Campania:

  • Ricoverati in ospedale: 2.041 (-23)
  • Ricoverati in terapia intensiva: 162 (-11)
  • In isolamento domiciliare: 100.371 (+113)
  • Casi attualmente positivi: 102.574 (+79)
  • Guariti: 56.177 (+2.162)
  • Decessi: 1.818 (+54)
  • Casi totali da inizio pandemia: 160.569 (+2.295)
  • Tamponi totali analizzati: 1.639.868 (+24.709)
Il bollettino Coronavirus della Campania di oggi, giovedì 3 dicembre.
in foto: Il bollettino Coronavirus della Campania di oggi, giovedì 3 dicembre.

La decisione sulla zona rossa

Attesa per oggi la decisione finale sulla proroga della zona rossa in Campania, oltre al varo del nuovo DPCM che subentrerà a quello del 3 novembre in scadenza oggi. La Campania punta almeno alla zona arancione dopo che nei giorni scorsi si era registrato un primo rallentamento del contagio da coronavirus in regione. I più ottimisti sperano addirittura in un doppio salto verso la zona gialla, che resta l'obiettivo principale da raggiungere entro Natale.