Covid 19
23 Luglio 2022
16:29

Covid Campania, 7.016 contagi e 4 morti: bollettino di sabato 23 luglio 2022

Covid-19 in Campania: oggi 7.016 positivi, 4 decessi e 33.527 tamponi. In terapia intensiva occupati 35 posti letto.
A cura di Redazione Napoli
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Continuano a calare i contagi in Campania. E la speranza è che, raggiunto il picco della parabola della variante Omicron 5, ora si vada verso un netto calo dei casi entrando nel mese di agosto. In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 7.016 positivi al Coronavirus (6.641 al test antigenico e 375 al tampone molecolare), dati che tengono conto dell'aggiornamento sulle misure di quarantena e isolamento del ministero della Salute.

Sono 4 i decessi in totale, 3 nelle ultime 48 ore e 1 avvenuto in precedenza ma registrato ieri. A comunicarlo l'Unità di crisi regionale. I tamponi processati ieri sono stati 33.527 di cui 28.848 test antigenici e 4.679 molecolari. Il report posti letto su base regionale riporta 573 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 35 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 681 occupati.

Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, qualche giorno fa, commentando il rapporto settimanale si è detto moderatamente ottimista:

Dopo 5 settimane di aumento il numero dei nuovi casi settimanali registra una flessione (-13,3% rispetto alla settimana precedente). Nella settimana 13-19 luglio i nuovi casi si attestano oltre quota 631 mila, con una media mobile a 7 giorni che si colloca intorno a 90 mila casi al giorno.

Presidente della Campania Vincenzo De Luca, nel corso del suo consueto appuntamento social con la diretta Facebook del venerdì pomeriggio:

Per quanto riguarda il Covid registriamo una specie di stabilizzazione dei contagi. Non abbiamo particolari sofferenze nelle terapie intensive, speriamo di aver raggiunto il picco di questa esplosione estiva. Ovviamente siamo impegnati a sostenere le misure necessarie per far fronte al Covid quotidianamente. Arriverà un nuovo vaccino, nel frattempo andiamoci a fare la quarta dose. Cerchiamo di mantenere la presa sul problema, non dobbiamo distrarci.

Sul fronte della quarta dose di vaccino anti-Covid, Luigi Sparano (Fimmg Napoli), ha illustrato la nuova iniziativa dei medici di medicina generale: una task force per accelerare sulle vaccinazioni domiciliari di quanti non possono recarsi ai distretti sanitari, negli studi o nei grandi hub:

Sono i distretti sanitari ad inoltrarci con un sistema di e-mail le varie richieste e nel più breve tempo possibile noi provvediamo a somministrare la dose. L'appello dei medici di famiglia alla popolazione non deambulante è quello di attendere con un po' di pazienza, visto l'enorme aumento delle richieste che ha ovviamente dilatato i tempi.

31646 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni