Covid 19
10 Settembre 2021
8:08

Covid, a Napoli gli studenti entreranno a scuola in orari diversi per evitare assembramenti su bus e metro

Nelle scuole di Napoli ingressi scaglionati degli studenti per evitare assembramenti la mattina sui mezzi di trasporto pubblico, come bus, metro e funicolari, e all’esterno dei plessi scolastici. Due le fasce orarie individuate: 7,45 e 9,45. La raccomandazione della Prefettura di Napoli ai presidi per evitare la diffusione dei contagi Covid.
A cura di Pierluigi Frattasi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Nelle scuole di Napoli ingressi scaglionati degli studenti per evitare assembramenti la mattina sui mezzi di trasporto pubblico, come bus, metro e funicolari, e all'esterno dei plessi scolastici. Due le fasce orarie individuate: 7,45 e 9,45. È questa la raccomandazione della Prefettura di Napoli ai dirigenti scolastici per fronteggiare la pandemia del Coronavirus, in vista della ripresa dell'anno scolastico 2021-22 mercoledì prossimo, 15 settembre. Mentre il piano presentato dall'Ufficio Scolastico Regionale prevedeva l'ingresso unico per quasi tutte le scuole, dal vertice in Prefettura tenutosi ieri mattina è arrivato l'invito a scaglionare gli accessi. L'ultima parola però spetterà sempre ai presidi, che in virtù dell'autonomia scolastica possono decidere autonomamente gli orari di ingresso degli studenti. Considerando le difficoltà a reperire il personale, anche per i controlli dei green pass da quest'anno obbligatori, è possibile che molti istituti, alla fine, opteranno per l'ingresso unico la mattina, cercando di mantenere quanto più possibile l'ordine.

Un problema non di poco conto, considerando che a Napoli i mezzi pubblici sono in forte difficoltà, che la chiusura prolungata della Galleria Vittoria ha notevolmente aumentato il traffico in città, spezzando di fatto la parte ovest da quella est e che a fine settembre potrebbe chiudere a tempo indefinito anche la Funicolare di Chiaia, per la manutenzione ventennale. Da qui, l'invito del Prefetto di Napoli, Marco Valentini. "Dopo un attento confronto, si è concordato di confermare le misure condivise nel documento operativo di pianificazione approvate in seno allo stesso tavolo per lo scorso anno scolastico. Si è concordato di confermare la differenziazione degli orari di ingresso e di uscita degli studenti, con una breve anticipazione alle ore 7,45 e alle ore 9,45 nelle medesime percentuali del 40 e del 60 per cento. Tale anticipazione potrebbe incidere positivamente sulla fluidità del traffico veicolare e sui tempi di percorrenza dei mezzi pubblici, alla lice delle contingenti difficoltà di cui risente la viabilità del capoluogo a causa della temporanea chiusura della Galleria Vittoria. Analoga differenziazione è stata ritenuta opportuna anche per gli uffici publici e le attività imprenditoriale e commerciali".

28241 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni