Divieto di grattare i biglietti "gratta&vinci" all'interno delle tabaccherie, scuole chiuse fino al 3 dicembre, divieto di fumare in fila o vicino ad altre persone anche se si è all'aperto. Sono alcune delle nuove norme introdotte a Mugnano, in provincia di Napoli, dal sindaco Luigi Sarnataro per contrastare l'aumento di contagi da Sars-Cov-2. Attualmente nella cittadina ci sono 750 attualmente positivi, motivo che ha spinto l'Amministrazione locale a emanare misure più stringenti.  Ad elencare le nuove norme, con un post su Facebook, è lo stesso sindaco Sarnataro.

Le scuole, spiega il Primo Cittadino, resteranno chiuse fino al 3 dicembre, come deciso per i comuni limitrofi, e si proseguirà con la didattica a distanza. In questo modo si avrà il tempo per "sanificare gli istituti e effettuare uno screening completo di alunni, docenti e genitori". Introdotto anche il divieto di fumare all'aperto se si è in fila o in prossimità di altre persone; una scelta la cui ratio è facile da individuare: per fumare è obbligatorio togliersi la mascherina. Sarà poi vietato trattenersi all'interno delle tabaccherie per utilizzare i biglietti della lotteria istantanea, i "gratta&vinci", che potranno essere ancora acquistati ma dovranno essere "grattati" all'esterno dell'attività per non creare assembramenti.

Il Sindaco con le nuove disposizioni ha infine vietato il commercio ambulante (fino al 3 dicembre) e di esporre la merce in strada e di gettare le mascherine a terra. Introdotto l'obbligo di sanificare periodicamente negozi, condomini e parchi e sarà compito degli amministratori di parchi e condomini evitare assembramenti nei luoghi comuni. L'accesso agli uffici comunali sarà consentito soltanto previo appuntamento telefonico. A partire da lunedì prossimo, 23 novembre, la sosta sulle strisce blu sarà gratuita dalle 13 alle 8 del giorno successivo (resterà quindi a pagamento dalle 8 del mattino alle 13).