Rivolta degli immigrati del Centro di Accoglienza di Palinuro che questa mattina hanno protestato pacificamente contro l'isolamento per il Covid. Circa 80 persone hanno occupato la strada provinciale dalla quale si accede in città. Sono 11 i casi positivi emersi negli scorsi giorni dai tamponi al centro accoglienza, ma solo uno ad oggi non si è ancora negativizzato. Gli immigrati hanno manifestato contro il regime rigido di isolamento. Ma il sindaco di Centola-Palinuro, Carmelo Stanziola, ha difeso la scelta, per motivi di ordine sanitario, per evitare il rischio di diffusione del contagio. La protesta poi è rientrata dopo qualche ora.

Il sindaco: “Non ci sono nuovi positivi”

Il primo cittadino di Palinuro, però, rassicura la popolazione: nel centro di accoglienza, infatti, non ci sarebbero nuovi positivi, la situazione sarebbe sotto controllo, segnale quindi che le misure di contenimento del virus hanno funzionato. “Questa mattina – ha spiegato il sindaco di Centola-Palinuro, Carmelo Stanziola – sono arrivati gli esiti dei tamponi effettuati nel Centro di Accoglienza di Palinuro. Non ci sono nuovi positivi e per quanto riguarda gli undici della scorsa volta, solo uno non si è ancora negativizzato. Mi sento di tranquillizzare la popolazione ma questo non significa che bisogna abbassare la guardia. Anzi bisogna continuare a rispettare le norme anti-Covid in maniera attenta e scrupolosa. In queste settimane abbiamo fatto, in sinergia con la cooperativa sociale “Il Sentiero”, un lavoro straordinario. Abbiamo incrementato la vigilanza del Centro ed evitato fughe. A tutti gli operatori e alle forze dell’ordine va il mio ringraziamento”.