Cala il numero dei positivi nel capoluogo di Napoli: sono 685 i nuovi casi emersi in 48 ore, "annullati" in qualche modo dagli 899 guariti che fanno così scendere sotto quota 20mila i casi attualmente positivi nel capoluogo partenopeo. Buone notizie, dunque, che confermano il progressivo rallentare della curva del contagio in città e, in generale, in regione Campania. Nello stesso bollettino di oggi, infatti, si registrano meno positivi in tutta la regione, che si appresta ad entrare nel decimo giorno di zona rossa per l'emergenza covid.

Da oggi intanto riaprono le scuole dell'infanzia e le classi di prima elementare di Napoli: ma c'è già un piano di "riserva" che ne prevede la chiusura nel caso scoppino focolai interni alle strutture. Una scelta in controtendenza rispetto ad altri comuni capoluogo della Campania, nonché di altri comuni più piccoli, che hanno optato invece per la chiusura temporanea, in attesa di ulteriori screening che si terranno in questi giorni.

Nel bollettino diffuso oggi dal Comune di Napoli, si registrano tre ricoveri in meno in terapia intensiva, che sono ora 31 in tutto. I ricoveri totali sono però in lieve aumento: 393, con 10 in più rispetto a lunedì scorsi. Numerosi i guariti in città: sono 899 in 48 ore, che "abbattono" così i numeri dei nuovi positivi, che è di 685 casi da lunedì ad oggi. Sono invece 15 i decessi, che portano il totale a 550. Questi i dati comunicati da Palazzo San Giacomo. Il prossimo bollettino verrà diffuso tra due giorni, venerdì 27 novembre.

  • Ricoverati totali: 393 (+10)
  • Ricoverati in intensiva: 31 (-3)
  • In isolamento domiciliare: 19.294 (-239)
  • Positivi attuali: 19.687 (-229)
  • Guariti: 8.171 (+899)
  • Decessi: 550 (+15)
  • Casi totali: 28.408 (+685)
Il bollettino dell'emergenza coronavirus della città di Napoli.
in foto: Il bollettino dell’emergenza coronavirus della città di Napoli.