Napoli, quando il cielo colora di rosa la città e il Vesuvio

Il favoloso cielo rosa che colora la città di Napoli, le acque del Golfo e fa da sfondo al Vesuvio ha incantato tutti, partenopei doc e turisti. Tantissimi coloro hanno pubblicato sui social network, soprattutto su Instagram, gli scatti che immortalano il meraviglioso cielo che per un gioco di nubi e rifrazione della luce si è fatto ‘color unicorno’. Ma come mai c’è questo colore rosa nel cielo all’alba o al tramonto? Una spiegazione scientifica esiste: c’entrano le luci e la rifrazione dovuta alle nubi.
A cura di Ciro Pellegrino

Un favoloso tramonto o un'alba spettacolare colora la città di Napoli, il Golfo e il Vesuvio di uno splendido color rosa che, intervallato dal celeste del crepuscolo rende l'orizzonte di un singolare ‘color unicorno', con sfumature che vanno dal  rosa pastello, al lilla, fino celestino, verde acqua e violetto. Il cielo partenopeo non è sempre terso, ma attraversato da alcune nuvole che contribuiscono a sottolineare le diverse nuance.

Le acque del Golfo vesuviano, le onde e il profilo dei palazzi del centro sono illuminate e colorate dai riflessi del sole rossastro. In tanti, sui social network, Instagram in primis, immortalano e pubblicano fotografie che ritraggono lo spettacolo che oggi offre il cielo di Napoli.

Piazza Plebiscito colorata di rosa al tramonto
Piazza Plebiscito colorata di rosa al tramonto

Ma come mai c'è questo colore rosa nel cielo? Stephen Corfidi,  meteorologo della National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa), interpellato dal National Geographic, in relazione al fenomeno generale ha spiegato:

Quando un raggio di Sole colpisce una molecola nell'atmosfera, si verifica il cosiddetto scattering, o dispersione, che invia alcune delle lunghezze d'onda luminose in diverse direzioni. Ciò accade milioni di volte prima che il raggio arrivi ai nostri occhi al tramonto. E a seconda di ciò che è accaduto alla luce prima di arrivare a noi, alcune di quelle lunghezze d'onda visibili non raggiungono neppure l'occhio. Parti di esse sono assorbite e filtrate in atmosfera. Quindi, in realtà, c'è un bel tramonto ogni sera, solo che noi non possiamo sempre vederlo da terra.

Investito sulla strada per il Vesuvio, morto un giovane: è caccia al pirata della strada
Investito sulla strada per il Vesuvio, morto un giovane: è caccia al pirata della strada
Airola città fantasma dopo l'incendio, aria irrespirabile e monitoraggio Arpac in corso
Airola città fantasma dopo l'incendio, aria irrespirabile e monitoraggio Arpac in corso
Comunali Napoli, Vernetti: "Basta discariche, raccolta a domicilio per una città più vivibile"
Comunali Napoli, Vernetti: "Basta discariche, raccolta a domicilio per una città più vivibile"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni