396 CONDIVISIONI
Opinioni
Coronavirus
10 Maggio 2021
22:08

Caos e assembramenti a Salerno. Ma stavolta per De Luca niente lanciafiamme

Ore di follia a Salerno con centinaia di persone in strada per festeggiare il ritorno in serie A della squadra di calcio della Salernitana. Ma stavolta Vincenzo De Luca non parla né di cinghialoni, né di lanciafiamme, né di mammine al plutonio. Stavolta va tutto bene?
A cura di Ciro Pellegrino
396 CONDIVISIONI

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Vincenzo De Luca ha riposto il lanciafiamme per la stagione primavera-estate 2021: soltanto così si spiega, evidentemente, il silenzio dell'estroso presidente-sceriffo-governatore della Campania che ne ha per ognuno e in ogni giorno della settimana. Trattandosi della sua città (o meglio feudo), Salerno, trattandosi del suo fedelissimo, il sindaco Vincenzo Napoli (che ironia: un sindaco che si chiama così a Salerno), De Luca a botta calda ha avuto poco o niente da dire sugli assembramenti, ben documentati da Fanpage.it con l'ausilio di un drone, per i festeggiamenti in occasione del ritorno della Salernitana in serie A dopo oltre due decenni.

«Una giornata indimenticabile di festa sportiva per Salerno» ha detto il governatore su Facebook, «bisogna vivere  questi momenti con gioia, ma con grande responsabilità» ha ammonito. Ma come, appena mezza frase? E dove sono i cinghialoni (ovvero semplici runner) e dove sono i lanciafiamme (per i ragazzi che si laureano) e dove sono fulmini e saette scagliati con tanto di colorati epiteti del venerdì pomeriggio contro la movida, le «mammine al plutonio» che volevano le scuole aperte e così via? De Luca ha da poco compiuto 72 anni. Magari chissà, tende a dimenticare. O applica la coerenza di pensiero soltanto nei giorni dispari.

396 CONDIVISIONI
Giornalista professionista, capo servizio di Napoli a Fanpage.it. Insegna Etica e deontologia del giornalismo alla LUMSA. Ha un podcast che si chiama "Saluti da Napoli". È co-autore dei libri Il Casalese (Edizioni Cento Autori, 2011); Novantadue (Castelvecchi, 2012), Le mani nella città e L'Invisibile (Round Robin, 2013-2014). Ha vinto il Premio giornalistico Giancarlo Siani nel 2007 e i premi Paolo Giuntella e Marcello Torre nel 2012.
26036 contenuti su questa storia
No Green Pass, a Roma si spacca il fronte della protesta: isolata Forza Nuova
No Green Pass, a Roma si spacca il fronte della protesta: isolata Forza Nuova
Quali regioni rischiano la zona gialla a Ferragosto e come possono evitarlo
Quali regioni rischiano la zona gialla a Ferragosto e come possono evitarlo
La situazione di domenica 1 agosto sul Coronavirus in Campania
La situazione di domenica 1 agosto sul Coronavirus in Campania
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni