129 CONDIVISIONI
Notizie sull'omicidio di Antonio Natale a Caivano
18 Ottobre 2021
19:18

Cadavere nelle campagne di Caivano: potrebbe essere quello di Antonio Natale

Un corpo è stato ritrovato nel pomeriggio di oggi, 18 ottobre, nelle campagne di Caivano, in provincia di Napoli, nei pressi del campo rom. Sul posto i carabinieri e la Scientifica. Sul ritrovamento vige il massimo riserbo, ma secondo indiscrezioni potrebbe essere quello di Antonio Natale, il 22enne del Parco Verde scomparso il 4 ottobre scorso.
A cura di Nico Falco
129 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Notizie sull'omicidio di Antonio Natale a Caivano

Un cadavere è stato ritrovato nelle campagne di Caivano, in provincia di Napoli, nei pressi del campo rom, nel pomeriggio di oggi, 18 ottobre. Sul posto sono intervenuti i carabinieri con la Scientifica, sono in corso accertamenti per risalire all'identità. Sulla questione il Comando Provinciale mantiene il più stretto riserbo. Al momento non ci sono conferme, ma l'ipotesi che trapela è quella che potrebbe essere il corpo di Antonio Natale, il 22enne del Parco Verde scomparso nel nulla il 4 ottobre scorso. Sul posto anche l'autorità giudiziaria.

Della vicenda si è occupata anche la trasmissione "Chi l'ha visto?". Antonio, pizzaiolo, dopo aver lavorato in Germania era tornato negli ultimi tempi nel Parco Verde di Caivano. Il 4 ottobre, ha ricostruito la famiglia, era andato a Napoli con un coetaneo con cui pochi giorni prima aveva avuto una violenta discussione. Da quella passeggiata, però, non è mai tornato. I familiari hanno raccontato che dopo quel giorno sono spariti dalla circolazione anche uno zio e un cugino dell'amico di Antonio, anche loro coinvolti nel litigio. L'unico ad essere stato ascoltato dai carabinieri è stato il ragazzo, che ha spiegato di avere lasciato il 22enne in via Atellana, nella zona del cosiddetto Bronx di Caivano, e di non averlo più visto da allora.

La madre, Anna, ha lanciato diversi appelli, convinta che si fosse infilato in un brutto giro di spaccio di droga e che sia stato ucciso e il suo corpo fatto sparire. Domenica 17 ottobre c'è stata una manifestazione al Parco Verde, durante la quale la donna ha chiesto, ancora una volta, che le venisse restituito il figlio, vivo o morto. Il fratello e la sorella, intervenuti durante la trasmissione "La Radiazza", avevano raccontato del brusco cambio di abitudini del 22enne: aveva preso a frequentare persone poco raccomandabili e aveva una grossa disponibilità di denaro, fattori che aveva fatto ritenere ai familiari che fosse entrato in un giro di spacciatori di stupefacenti.

129 CONDIVISIONI
Omicidio Antonio Natale, a Caivano nasce in chiesa il comitato per combattere la camorra
Omicidio Antonio Natale, a Caivano nasce in chiesa il comitato per combattere la camorra
Arrestato spacciatore al Parco Verde: è il fratello di Bervicato, indagato per la morte di Antonio Natale
Arrestato spacciatore al Parco Verde: è il fratello di Bervicato, indagato per la morte di Antonio Natale
Omicidio Antonio Natale: indagato Domenico Bervicato, l'ultimo che lo ha visto in vita
Omicidio Antonio Natale: indagato Domenico Bervicato, l'ultimo che lo ha visto in vita
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni