171 CONDIVISIONI
Incidente mini-bus a Capri, un morto e feriti
22 Luglio 2021
19:09

Bus precipitato a Capri, due bambini tra i feriti: altri 5 pazienti trasferiti all’Ospedale del Mare

Ci sono anche due bambini tra i feriti nell’incidente che oggi pomeriggio ha coinvolto un minibus dell’Atc precipitato in una scarpata a Capri ed ha visto la morte del conducente. I due bimbi sono stati trasferiti al Santobono. In totale sono 15 i pazienti trasportati a Napoli in elisoccorso. Non sono in pericolo di vita, ma hanno traumi e lesioni.
A cura di Pierluigi Frattasi
171 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Incidente mini-bus a Capri, un morto e feriti

Ci sono anche due bambini tra i feriti nell'incidente che oggi pomeriggio ha coinvolto un minibus dell'Atc precipitato in una scarpata a Capri ed ha visto purtroppo la morte del conducente dell'autobus. I due bimbi sono stati trasferiti all'Ospedale pediatrico Santobono di Napoli. In totale sono 15 i pazienti trasportati nel capoluogo partenopeo in elisoccorso. Dopo i 10 già trasferiti nel primo pomeriggio, altri 5 pazienti nelle ultime ore sono stati portati in elicottero, presso il trauma center dell'Ospedale del Mare. A quanto apprende Fanpage.it, tutte le persone trasferite non sono in imminente pericolo di vita, sono coscienti, anche se hanno subito traumi e lesioni.

I feriti trasportati in elicottero all'Ospedale del Mare

L'Ospedale del Mare si è subito attivato fin dall'inizio per dare il massimo supporto. È stato richiamato altro personale in servizio che sta lavorando anche oltre l'orario per garantire la massima assistenza ai feriti che stanno arrivando. Il numero definitivo delle persone soccorse, fa sapere l'Asl Napoli 1 Centro, è di 24 (1 deceduto, 23 feriti). I 15 pazienti per i quali è in corso il trasferimento sulla città di Napoli (per 10 il trasferimento è già stato completato) sono accolti in un’area dedicata dell’Ospedale del Mare, ad eccezione di due pazienti pediatrici già trasferiti per competenza presso l’Ospedale Santobono. I due bambini non sono in pericolo di vita.

Sostegno psicologico ai pazienti

Al fine di garantire la massima assistenza, l’ASL Napoli 1 Centro ha predisposto anche un servizio di supporto psicologico mirato a favorire l’espressione delle emozioni finalizzando tale aiuto a ridurre il rischio di disturbi post-traumatici. I pazienti per i quali si è reso necessario il ricovero presentano politraumi a dinamica maggiore con fratture multiple dello scheletro in più distretti, sospette lesioni vascolari dei distretti toraco-addominali, policontusioni multiple, escoriazioni multiple, ferite lacero contuse multiple.

Gli 8 pazienti con probematiche meno gravi, nonostante la valutazione di ricovero per l’osservazione conseguenziale all’incidente, lo hanno rifiutato. La gestione dell’assistenza sanitaria è stata garantita attraverso il Servizio Emergenza regionale 118 Napoli 1 e in sinergia con le Istituzioni locali e con il grande impegno di tutte le professionalità che hanno operato con il Servizio 118 Napoli 1, presso l’Ospedale Capilupi e l’Ospedale del mare ai quali va un sentito ringraziamento per la pronta disponibilità e la competenza dimostrata sul campo operativo.

171 CONDIVISIONI
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni