37 CONDIVISIONI

Batterie vendute sottocosto ma senza pagare l’Iva: sequestrati beni e lingotti d’oro per 5 milioni di euro

Indagati dalle Fiamme Gialle i rappresentanti di quattro società: con una frode “carosello” avrebbero conquistato una grossa fetta di mercato nel Napoletano.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
A cura di Nico Falco
37 CONDIVISIONI
Immagine

Le batterie venivano comprate all'estero da tre aziende e venivano rivendute ad una quarta società, che si occupava della commercializzazione e che si era accaparrata una grossa fetta di mercato nel Napoletano. I prezzi proposti al destinatario finale, però, secondo la Guardia di Finanza erano molto bassi per un motivo preciso: dietro c'era una evasione dell'Iva che, permettendo un taglio delle spese del 22%, rendeva l'offerta molto vantaggiosa anche una volta caricato il guadagno del commerciante.

Il tipo di frode, che viene comunemente chiamata "carosello", è stato ricostruito dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Casalnuovo di Napoli: indagati i quattro rappresentanti legali delle società ed eseguito un sequestro per equivalente di oltre 5,5 milioni di euro, ovvero l'Iva secondo le stime dei finanzieri non versata. Perno del meccanismo erano le tre società, definite "cartiere", ovvero quelle che avevano il compito di fare da tramite per l'acquisto occupandosi delle transazioni coi fornitori esteri. Attraverso queste, che si è scoperto essere tutte collegate, venivano acquistati legalmente grossi carichi di batterie ma anche rullini fotografici, articoli per fumatori e cavi elettrici.

A questo punto le società rivendevano a prezzi molto bassi la merce alla quarta, sempre legata al gruppo, ma senza che venisse versata l'Iva. Così il prodotto poteva essere ceduto ai destinatari finali con un forte sconto, che in sostanza era possibile proprio perché l'Iva non era stata versata. Le risultanze investigative delle Fiamme Gialle hanno portato al decreto di sequestro firmato dal gip presso il Tribunale di Nola per 5.581.222 euro; sotto chiave sono finiti denaro contante, 3 fabbricati, 4 terreni, 5 lingotti d'oro e un orologio di lusso dal valore di circa 15mila euro.

37 CONDIVISIONI
Vinti 5 milioni con un gratta e vinci da 20 euro in un bar di Domicella (Avellino)
Vinti 5 milioni con un gratta e vinci da 20 euro in un bar di Domicella (Avellino)
Nella cisterna del tir non c'è benzina, ma 51 chili di cocaina: maxi sequestro in autostrada nel Napoletano
Nella cisterna del tir non c'è benzina, ma 51 chili di cocaina: maxi sequestro in autostrada nel Napoletano
Centrale di riciclaggio internazionale a Portici e Ercolano: "lavati" 2,6 miliardi. Sequestrate ville di lusso
Centrale di riciclaggio internazionale a Portici e Ercolano: "lavati" 2,6 miliardi. Sequestrate ville di lusso
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views