111 CONDIVISIONI
1 Aprile 2022
9:15

Baretti di Chiaia, due locali chiusi per un mese: troppe violazioni alle norme anti-Covid e anti-movida

Dopo l’ennesima violazione riscontrata dalla Polizia Municipale, il Questore di Napoli ha disposto la chiusura per 30 giorni di due locali nella zona dei cosiddetti Baretti di Chiaia.
A cura di Valerio Papadia
111 CONDIVISIONI

Troppe violazioni reiterate nel tempo, sia delle norme anti-Covid che della recente ordinanza anti-movida emanata dal sindaco Manfredi: per questo due locali nella zona dei cosiddetti Baretti di Chiaia sono stati chiusi per un mese. Il provvedimento di chiusura per 30 giorni è stato disposto dal Questore di Napoli, su proposta dell'Unità Operativa Chiaia della Polizia Municipale, che ha effettuato i controlli nei due locali, che sorgono uno di fronte all'altro in vicoletto Belledonne, riscontrando per l'ennesima volta le violazioni.

Uno dei due bar teatro anche di un'aggressione a una donna

La lunga sequela di inottemperanze dei due locali, che come detto sorgono uno di fronte all'altro e sono gestiti dalla medesima persona, ha preso il via nel febbraio del 2020, quando il bar è stato chiuso una prima volta per cinque giorni a causa di un'aggressione nei confronti di una donna avvenuta all'interno il mese precedente. In quella occasione il gestore, oltre a non prestare soccorso alla vittima dell'aggressione, aveva anche cercato di dissuaderla dal denunciare l'accaduto alle forze dell'ordine.

Nel febbraio del 2022, poi, i vigili urbani hanno sanzionato, in quattro diverse occasioni, il gestore dei due locali e una dipendente per diffusione di musica ad alto volume oltre l'orario consentito e per il mancato rispetto dell'orario di chiusura, come previsto dalla nuova ordinanza del sindaco Manfredi. Il 19 febbraio del 2022, inoltre, ancora il gestore dei locali è stato multato dalla Polizia Municipale per inosservanza dei provvedimenti sindacali ed è stato denunciato dai carabinieri della stazione di Chiaia perché ha consentito la consumazione all'interno di uno dei due bar senza verificare il possesso del green pass da parte dei clienti, in spregio alle norme anti-Covid.

Infine, il 13 marzo 2022, gli agenti del commissariato San Ferdinando della Polizia di Stato, durante controlli nella zona dei Baretti di Chiaia, hanno sanzionato il gestore dei locali perché, ancora una volta, non ha rispettato l'orario di chiusura previsto. Questi comportamenti, reiterati nel tempo, hanno indotto il Questore di Napoli a disporre la chiusura dei due locali per un mese.

111 CONDIVISIONI
A Napoli scade oggi l'ordinanza anti-movida, da stanotte baretti aperti senza limiti orari
A Napoli scade oggi l'ordinanza anti-movida, da stanotte baretti aperti senza limiti orari
Rapina il ristorante a Pianura e minaccia il titolare con la pistola:
Rapina il ristorante a Pianura e minaccia il titolare con la pistola: "Dammi i soldi"
La maxi rissa in via Bolla a Milano, tre feriti: un bambino di due anni in ospedale
La maxi rissa in via Bolla a Milano, tre feriti: un bambino di due anni in ospedale
1.581 di Ilaria Quattrone
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni